fbpx
Apertura Cronaca

Al pronto soccorso con i cani: l’indignazione di una paziente dell’Ospedale di Agrigento

24 ore al Pronto Soccorso con una probabile ischemia in compagnia dei cani. Si può riassumere così lo sconcertante racconto che una lettrice fa alla nostra redazione.

La donna, giunta al San Giovanni di Dio di Agrigento, per accompagnare il padre con un probabile attacco ischemico, avrebbe atteso un tempo infinito prima di avere la considerazione dei medici che si sono susseguiti nelle 24 ore di anticamera. Oltre al danno la beffa: l’agrigentina infatti avrebbe “condiviso” l’attesa con dei cani che avrebbero passeggiato indisturbati nel reparto di prima emergenza. Se a questo di aggiunge anche la sporcizia segnalata dalla cittadina e la disorganizzazione la frittata è bella che fatta. La donna avrebbe anche richiesto l’aiuto dei Carabinieri per aver fatto valere un diritto che è di tutti: quello alle cure mediche e alla salute!

LEGGI ANCHE: Agrigento, denuncia di una utente dell’Ospedale di Agrigento. Firetto: “fatti che non devono più ripetersi”

Intanto, il Direttore dell’azienda ospedaliera, Antonello Seminerio, smentisce la situazione di sporcizia e degrado descritta dall’utente ritenendo tutto frutto della personale valutazione della stessa e non di una situazione reale. Per ciò che riguarda il cane, il direttore ipotizza che abbia seguito il padrone ma che non abbia avuto accesso alla zona del Triage costantemente monitorata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.