fbpx
Almanacco

Almanacco del 26 giugno 2018

almanacco2Almanacco del 26 giugno 2018

E’ il 177° giorno dell’anno, 26ª settimana. Alla fine del 2018 mancano 188 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:37 e tramonta alle 19:49 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:36 e tramonta alle 20:16 (ora solare)
Luna: 7.16 (lev.) 21.51 (tram.)

Santi del giorno: Santi Giovanni e Paolo (Martiri)
San Vigilio (Vescovo e Martire)
San Rodolfo (Vescovo)

Etimologia: Rodolfo, di origine germanica, significa “lupo della gloria”, in riferimento alla mitologia sacra degli antichi germanici dove il lupo era simbolo di forza. Documentato fin dal V secolo, entrò in Italia con l’invasione dei longobardi (VII sec.) nella forma latinizzata “Rodulphus”. Numerosi i sovrani che portarono tale nome, attualmente diffuso soprattutto nell’Italia centro-meridionale.

Proverbio del giorno:
Giugno dona caldo e sete al contadin che miete.

Aforisma del giorno:
Le pene dell’inferno furono inventate per supplire alle insufficienti attrattive che ci si offrono in Paradiso. (Napoleone Bonaparte)

Accadde Oggi:

1818 – La prima antenata della bicicletta (200 anni fa): Il barone Karl Von Drais decise di dedicare il tempo libero, lasciato dalla sua occupazione di impiegato statale, alla ricerca di un mezzo di trasporto alternativo ai poveri cavalli, che in quel periodo morivano spesso di inedia per via di lunghi periodi di carestia nei raccolti. Prova e riprova, disegnò il nuovo mezzo che utilizzò una prima volta nel 1817 per coprire una distanza di 13 km in meno di un’ora.

1945 – Nasce l’ONU (73 anni fa): Con l’adozione della Carta di San Francisco 51 paesi diedero vita alla Società delle Nazioni Unite, approvandone lo statuto in quella stessa sede.

1870 – Prima esecuzione de “La Valchiria” di Wagner (148 anni fa): Fu re Ludwig II di Baviera a volere fortemente che La Valchiria, dramma musicale composto da Richard Wagner tra il 1854 e il 1856, venisse rappresentato per la prima volta al Nationaltheater di Monaco di Baviera, contro la stessa volontà dell’autore.

Sei nato oggi? I nati il 26 giugno sono solitamente mostri di forza e affidabilità per la loro famiglia e per gli amici. Sono persone molto concrete e, per quanto estremamente sensibili, sono duri e solidi come rocce. Indipendentemente dall’occupazione che svolgono, guardano agli aspetti più sensuali della vita e in casa sono sempre impegnati in attività stabili e pratiche. I bambini allevati da queste persone hanno la fortuna di vivere in un paradiso di sicurezza, un’oasi da un mondo spesso brutto e duro, tuttavia come genitori, i nati il 26 giugno tendono ad essere iperprotettivi.
.
Celebrità nate in questo giorno:

1933 – Claudio Abbado (85 anni fa): Nato a Milano da una famiglia di musicisti, è stato un direttore d’orchestra italiano tra i più famosi al mondo.

1970 – Chris O’Donnell (48 anni fa): Nato a Winnetka, piccolo villaggio nell’Illinois (USA), è conosciuto come attore e produttore cinematografico.

1950 – Antonio Ricci (68 anni fa): Una delle menti più geniali della TV italiana, di cui ha scritto un pezzo di storia con programmi cult come Drive In e Striscia la notizia.

1950 – Umberto Smaila (68 anni fa): Veronese doc, è un famoso cabarettista televisivo, popolare anche come musicista e attore.

1968 – Paolo Maldini (50 anni fa): Nato a Milano, è stato un calciatore di ruolo difensore, indossando solo la maglia del Milan, sin dalle giovanili.

1971 – Max Biaggi (47 anni fa): Nato a Roma, è stato un pilota motociclistico, ritiratosi a fine 2012.

Oroscopo del giorno:

 

Quanto sei fortunato oggi:


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA