fbpx
Almanacco Spalla

Almanacco del 28 Giugno 2020

 

 

Almanacco del 28 giugno 2020

E’ il 180° giorno dell’anno, 26ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 186 giorni.

A Roma il sole sorge alle 04:38 e tramonta alle 19:49 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 04:37 e tramonta alle 20:16 (ora solare)
Luna: 0.13 (tram.) 12.20 (lev.)
Luna: primo quarto alle ore 09.17.

Santi del giorno: Sant’Ireneo di Lione (Vescovo e Martire)
San Paolo I (Papa)
Santa Vincenza Gerosa (Vergine)
Sant’Argimiro di Cordova (Martire)
Sant’Attilio (Soldato e Martire)

Etimologia: Attilio, deriva dal nome gentilizio latino Atilius, di origine etrusca; si ipotizza un collegamento con atto e atta, termini usati nel latino popolare per chiamare i nonni o per sottolineare la malformazione dei piedi storti.

Proverbio del giorno:
Gli occhi sono la finestra dell’anima.

Aforisma del giorno:
Se sei o diventerai ricco col tuo lavoro, sappi che dovrai rendere conto al Signore anche del buon uso delle ricchezze; quindi sii generoso coi poveri e con le opere di bene, procurandoti seriamente di accumulare tesori non per la terra ma per il cielo. (G. Nardi)

Accadde Oggi:

1846 – Invenzione del sassofono (174 anni fa): Se la musica jazz ha conosciuto le sonorità immortali di John Coltrane e Charlie Parker, tra i più grandi sassofonisti di sempre, il merito è del belga Antoine Joseph Sax.

1946 – De Nicola primo capo dello Stato italiano (74 anni fa): Dopo il referendum che aveva premiato i sostenitori della Repubblica, spaccando in due l’Italia e scatenando le contestazioni dei filomonarchici, l’Assemblea Costituente ritenne opportuno designare come Capo dello Stato provvisorio, una figura che fosse in grado di mediare tra le diverse anime del Paese e raccogliesse il maggior consenso possibile.

2011 – Google Plus lanciato in versione test (9 anni fa): Il gigante di Mountain View (California) lancia la sua personale sfida nel complesso universo dei social network, inaugurando la versione “test” di Google Plus, cui si è ammessi soltanto su invito.

1914 – Assassinato a Sarajevo l’arciduca d’Austria (106 anni fa): Il 28 giugno è il giorno di San Vito (in lingua slava Vidovdan) e per il popolo serbo è festa nazionale. Il cuore delle celebrazioni è nella capitale Sarajevo, dove sono attesi l’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono dell’Impero austro-ungarico, e sua moglie Sofia.

Sei nato oggi? Sei dotato di un grande fascino e spesso scegli di usarlo nel tuo campo di battaglia preferito: l’amore dove prediligi le situazioni difficili e conflittuali; la tua vita affettiva sarà dunque molto movmentata ma anche gratificante. Nel lavoro mantieni sempre la massima discrezione, evita le persone curiose e i pettegolezzi.

Celebrità nate in questo giorno:

1867 – Luigi Pirandello (153 anni fa): Scrittore e poeta, nato ad Agrigento e morto a Roma il 10 dicembre del 1936, vinse il premio Nobel per la Letteratura nel 1934 «per il suo coraggioso e ingegnoso rinnovamento dell’arte drammatica e teatrale». Massimo esponente della Letteratura italiana del Novecento e considerato uno dei più grandi drammaturghi mondiali del XX secolo, è il padre del relativismo psicologico, secondo cui l’uomo non può capire né se stesso né gli altri, poiché ognuno vive portando, consapevolmente o non, una maschera che copre personalità diverse e inconoscibili. Deve la fama soprattutto al “Teatro dello specchio”, in cui viene raffigurata la vita vera, nuda, senza la maschera dell’ipocrisia e delle convenienze sociali. Pirandello ha scritto racconti, romanzi, novelle, opere teatrali, tra cui “Il fu Mattia Pascal” (il suo primo grande successo), “Uno, nessuno e centomila” e la commedia “Sei personaggi in cerca di autore”, annoverati tra i massimi capolavori della letteratura italiana.

1964 – Sabrina Ferilli (56 anni fa): Romana doc, è una delle attrici più popolari del cinema italiano contemporaneo. Nel 2013 è nel cast de La grande bellezza di Paolo Sorrentino, premiato l’anno seguente con l’Oscar come “miglior film straniero” e che a lei vale un Ciak d’oro e un Nastro d’argento.

1950 – Marco Columbro (70 anni fa): Toscano di Viareggio, in provincia di Lucca, è stato per lungo tempo uno dei volti più noti delle reti Mediaset. Ha iniziato a teatro, intorno alla metà degli anni Settanta, per poi continuare in TV come conduttore di varietà, spesso a fianco di Lorella Cuccarini, con la quale ha presentato la maratona di beneficenza “Trenta ore per la vita”. Un aneurisma cerebrale ne ha interrotto la carriera televisiva nel 2001.

1940 – Muhammad Yunus (80 anni fa): Soprannominato il banchiere dei poveri, è l’ideatore del microcredito moderno, concepito per dare sostegno finanziario agli imprenditori più poveri ed ignorati dagli istituti bancari tradizionali.

Oroscopo del giorno:

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.