fbpx
Cultura

Andrea Cammilleri: al via i festeggiamenti per i suoi 90 anni

Camilleri-Firetto-2-535x300Domenica prossima Andrea Camilleri compirà i suoi “primi 90 anni”.

Per l’occasione due giorni di festeggiamenti: domenica in casa tra i suoi affetti familiari e lunedì in via Asiago a Roma, sotto casa sua. Una festa quest’ultima organizzata da Rai e Palomar, la società di Carlo Degli Esposti che ha prodotto la fortunata serie tv con Luca Zingaretti. “Nel giorno del suo compleanno, che è domenica, lo lasciamo tranquillo – spiega Degli Esposti – e lunedì lo festeggiamo con la proiezione di strada di un documentario sulla sua vita in Rai”.

“Andrea Camilleri, io e la Rai” questo è il titolo del docufilm con la regia di Alessandra Mortelliti, nipote dello scrittore siciliano. “E’ un’idea dei ragazzi del Cinema America – dice Degli Esposti – che sono bravissimi e che monteranno uno schermo improvvisato per strada. La Rai ha aderito con entusiasmo all’iniziativa e anche il Comune di Roma, che sgombererà la strada dalle macchine. La festa è aperta a tutti – sottolinea il patron di Palomar – ci saranno ovviamente Luca Zingaretti, i registi Alberto Sironi e Gianluca Maria Tavarelli, l’interprete del ‘Giovane Montalbano’, Michele Riondino, e speriamo i tanti appassionati lettori dei romanzi di Camilleri”.

Una festa che partirà alle 20 e che si protrarrà fino a tarda notte. “Quando farà buio inizieremo la proiezione del documentario. E’ una festa di affetto e riconoscenza per un grande scrittore che ha dato tanto a tanti e che vogliamo festeggiare e onorare nel giorno del suo compleanno”, conclude Degli Esposti.
Ma altre sorprese sono in serbo per l’empedoclino più amato, il sindaco della città dei Templi infatti, Lillo Firetto, ha deciso di onorare il compleanno del papà di Montalbano conferendogli la cittadinanza onoraria di Agrigento. “La decisione è stata comunicata allo scrittore – si legge sul sito del Comune del capoluogo siciliano – che l’ha accolta con commosso entusiasmo. Verranno concordate con lui le date e le forme della celebrazione dell’evento, che onora la nostra città, la quale potrà annoverare in questo modo, tra i suoi concittadini, il grande scrittore padre, tra l’altro, di quel commissario Montalbano che da 21 anni conduce indagini serrate tra Vigàta e Montelusa”.

“Camilleri ha studiato ad Agrigento – prosegue la nota del Comune – ed ha seguito costantemente le problematiche sociali e culturali della nostra città. La sua biografia e la sua produzione letteraria, tra tutte il capolavoro ‘Il Re di Girgenti’, sono strettamente intrecciate al profilo e alla storia di Agrigento che ha contribuito a diffondere nel mondo”.

“La cittadinanza onoraria ad Andrea Camilleri – ha detto il sindaco Lillo Firetto – sancisce anche la fine simbolica della presunta rivalità tra Vigàta e Montelusa e ricompone, nella grandezza dello scrittore, il profilo di una città che vuole tornare a crescere e a qualificare il suo tono civile e culturale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.