fbpx
Cronaca Spalla

“Angelo” del 118 salva un 20enne in arresto cardiaco nell’agrigentino

Un miracolo, un caso, una coincidenza provvidenziale.

E’ quella accaduta ad un ventenne. Il giovane, mentre si trovava nelle acque di Torre Salsa, riserva naturale dell’agrigentino, sarebbe andato in arresto circolatorio. Il 20enne avrebbe così perso i sensi rischiando l’annegamento. Ma il suo “angelo” era lì pronto a salvarlo. Si tratta Massimiliano Alaimo, coordinatore del 118 che, attraverso un mirato massaggio cardiaco, avrebbe salvato il 20enne da morte certa.

La fatalità ha voluto che Alaimo scegliesse di trascorrere qualche ora al mare proprio nella stessa spiaggia del giovane soccorso. Il 20enne è stato trasportato con l’ambulanza del 118, al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento, ormai fuori pericolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.