fbpx
Regioni ed Enti Locali

Aragona: danni maltempo, il sindaco incontra gli agricoltori e i tecnici

Ieri sera al Comune di Aragona, su iniziativa del Sindaco Giuseppe Pendolino, presenti i responsabili del SUAP comunale e dell’Ufficio Intercomunale Agricoltura di Aragona, si è svolto un incontro pubblico con i titolari di diverse aziende aragonesi e alcuni tecnici del settore, per fornire le prime notizie e indicazioni sulle modalità di segnalazione dei danni in agricoltura arrecati dalle violente piogge alluvionali dei giorni scorsi.
Il Sindaco Pendolino ha tenuto a sottolineare l’importanza della dettagliata e puntuale segnalazione dei danni subiti dalle aziende al fine di orientare in maniera corretta gli accertamenti che l’Assessorato Regionale dell’Agricoltura sta avviando sul territorio; e questo invitando gli operatori del settore a non trascurare in alcun modo anche quegli adempimenti che possono sembrare, a prima vista, inutili o noiosi.
Sono state poi illustrate nel dettaglio le modalità di segnalazione, fornendo indicazioni e chiarimenti sull’apposita modulistica tempestivamente inviata ai comuni agrigentini dall’Ispettorato dell’Agricoltura di Agrigento, e già scaricabile dal sito web comunale (home page), mediante la quale possono segnalarsi, con un unico adempimento, sia i danni alle colture che quelli arrecati alle strutture aziendali e interaziendali, ivi compresi gli stessi terreni oltre che i fabbricati, le diverse infrastrutture e strade poderali, le scorte vive e morte, le reti di irrigazione.

Le aziende aragonesi devono consegnare la modulistica, correttamente compilata, direttamente all’Ufficio Intercomunale Agricoltura di Aragona, che ha sede nell’ex edificio scolastico di Caldare, in quanto soluzioni diverse, quali la presentazione delle segnalazioni al Comune, fanno perdere solo tempo, allungando gli adempimenti procedurali.
L’incontro si è concluso con l’invito del Sindaco Giuseppe Pendolino rivolto a tutti gli operatori del settore, aziende e tecnici, di fare squadra, di collaborare tra loro in maniera costruttiva, specie in questi momenti difficili, di essere “massa critica” perché solo in questo modo possono determinarsi importanti cambiamenti e miglioramenti di questo settore vitale per l’economia del nostro territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.