fbpx
Regioni ed Enti Locali

Assipan, governo sulla stessa scia: abrogare la liberalizzazione e tornare a regolarizzare i turni

Il Governo nazionale sulla scia di quanto sostenuto da Assipan Sicilia Confcommercio Imprese per l’Italia. Abrogare la liberalizzazione selvaggia delle aperture commerciali tornando a regolarizzare turni e orari durante le domeniche e le giornate festive.
L’ultimo disegno di legge presentato dalla maggioranza di Governo non ha fatto altro che avvalorare tesi e pensieri perorate dal 2010 a oggi dalla segreteria regionale di Assipan Sicilia. L’obiettivo – oltre all’abrogazione della norma “Salva-Italia” varata da Mario Monti nel 2011 – è quello di restituire agli Enti Territoriali il compito di definire il piano delle aperture straordinario. “Un risultato – dichiara il presidente regionale di Assipan Sicilia Confcommercio Imprese per l’Italia, Salvatore Normanno – già raggiunto in Sicilia lo scorso anno grazie al duro lavoro svolto da Assipan. I decreti firmati e deliberati dell’Assessore allo Sviluppo Economico Mimmo Turano, su spinta delle associazioni sindacali e datoriali, trovano oggi riscontro a livello nazionale. Il nuovo testo – come si evince dal disegno di legge – reintroduce la chiusura domenicale obbligatoria e affida a comuni e regioni il compito di determinare il nuovo quadro delle regole, fissando un massimo di circa otto aperture straordinarie”

Dopo il parere negativo del 2013 contro le liberalizzazioni domenicali e festive – divulgato dal CNEL – Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro – oggi è la volta del Governo. “Non si tratta – aggiunge il presidente Normanno – di un “no” al progresso e all’evoluzione del mercato, bensì una presa di coscienza rispetto a quanto espresso dalla base operaia e associativa. Lasciare il mercato aperto e senza alcun tipo di regolamentazione non è sinonimo di crescita produttiva ed economica. Lo registrano dati ufficiali nazionali. La totale anarchia ha prodotto concorrenza sleale ed abusiva a discapito del consumatore. Noi, come associazione dei panificatori ci siamo messi in gioco già nel 2010 a difesa e tutela dei nostri associati, vale a dire di quei lavoratori costretti a subire la continua violazione dei propri diritti. Il riposo domenicale e festivo è un diritto sacrosanto che va concesso e riconosciuto soprattutto ai panificatori.

“Siamo soddisfatti – conclude Normanno – che anche il Governo se ne sia accorto, allargando la proposta del riposo settimanale a tutte le moltitudini di categorie commerciali. Sapevamo di avere ragione, la base associativa ci ha sempre sostenuto ed oggi condividiamo tale merito con tutti i panificatori di Assipan Sicilia – Confcommercio Imprese per l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.