fbpx
Cronaca

Avrebbero venduto posti di lavoro alla Regione per 15 mila euro: a giudizio tre agrigentini

Dovranno rispondere dell’accusa di falso e truffa un canicattinese e due favaresi rei di avere “venduto” fantomatici posti di lavoro alla Regione.

Sarebbero, tra quelli scoperti dagli inquirenti, ben sette i raggiri messi a segno nel 2015. Ben 15.000 euro per avere un posto sicuro alla Regione. Spesso a pagare erano proprio genitori e nonni di giovani disoccupati che ambivano ad un posto sicuro. In particolare uno degli imputati si spacciava per l’avvocato di un’azienda che forniva servizi ad enti pubblici.

Per i tre, citati direttamente in giudizio, l’appuntamento in Tribunale sarebbe stato fissato per il prossimo 15 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.