fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Boccone del Povero”: il comune di Agrigento chiede lo sfratto per occupazione senza titolo

Si sarebbe costituito in giudizio il Comune di Agrigento, per via di un’annosa questione che riguarda uno dei suoi immobili.

Si tratta del “Boccone del Povero” una struttura sita nel cuore del centro storico a due passi da Palazzo di Città. Ebbene, il comune stesso, aveva stipulato, con le suore della congregazione, un accordo che permetteva loro di occupare gratuitamente l’edificio fino al 2016. Le suore, non più presenti, avrebbero permesso ad un’associazione di svolgere nello stesso edificio, attività di carattere sociale. Scaduto da ben tre anni il termine, il comune avrebbe chiesto più volte il pagamento per l’occupazione ormai abusiva della struttura.

Ma dall’associazione, che fruisce l’immobile, nessuna risposta. Per tale ragione dall’ufficio legale del comune, costituitosi come già detto in giudizio, si chiede, all’Autorità Giudiziaria, il “rilascio dell’immobile senza titolo e il risarcimento dei danni sotto forme di pagamento della indennità di occupazione senza titolo”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.