fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Calamonaci, giovane maltrattava la famiglia per droga: madre denuncia figlio

carabinieri gI Carabinieri di Ribera hanno tradotto un minorenne di Calamonaci in collocamento cautelare in una comunità di recupero di Messina. Il giovane ragazzo avrebbe infatti perpetrato violenze in famiglia con lo scopo di ottenere soldi per comprare la droga.

Una brutta storia della quale la madre del ragazzo non ha potuto fare altro che denunciare il figlio per l’ennesimo atto di violenza che sembrerebbe, questa volta, avere avuto come oggetto della rabbia il fratellino più piccolo. Non sarebbe un caso isolato, ma il giovane minorenne avrebbe già nel 2014 con minacce e violenze, fisiche e psicologiche, usato gli stessi metodi per procurarsi la droga.

Una vicenda che ha visto anche coinvolti, come povere vittime, il nonno materno e le abitazioni, messe a soqquadro qualora il giovane non otteneva il denaro richiesto. 

Dalla denuncia della madre è così scattato il controllo da parte dei militari dell’Arma dei Carabinieri che hanno trovato, dopo una perquisizione, nei pantaloni del ragazzo 50 grammi di hashish, un coltellino serramanico e una collana trafugata alla madre. Trovato anche, all’interno della camera, un bilancino di precisione.

I Carabinieri non hanno potuto fare altro che denunciare il ragazzo per maltrattamenti in famiglia, furto, danneggiamento e tentata estorsione aggravata. L’ordinanza di collocamento cautelare in comunità è stata emessa dal gip del Tribunale per i minorenni di Palermo su richiesta della Procura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.