fbpx
Sport

Calcio a 5, inarrestabile Akragas Futsal: annientata la Ramacchese

akragas futsalAltra superba prova per il quintetto biancoazzurro dell’Akragas Futsal che dopo un inizio ad handicap a causa della rete del vantaggio ospite, riusciva nel giro di pochi minuti a ribaltare lo svantaggio con le reti di Hamici e Fiore.

Finisce con il risultato finale di 9 a 2 per i biancoazzurri e testa della classifica sempre più salda.

Il dominio dell’Akragas Futsal si fa vedere per tutta la prima parte di gara, conclusa sul punteggio di 5 a 1 che non ammette repliche. Di Sirone (splendida la sua rete), Agnello e Sutera Sardo gli altri goal.

La ripresa è pura accademia; i biancoazzurri continuano a mostrare un ottimo gioco collettivo, ruotando l’intero roster. La linearità e la fluidità del gioco proposto dagli uomini di Castiglione, dimostra la bontà del progetto del tecnico akragantino. Saranno ancora una volta Sutera Sardo, Sirone ed una doppietta di Hamici a trovare la via della rete ed a rendere più rotondo il risultato, sul finale la seconda rete ospite.

Con la vittoria di ieri, i giganti mantengono la testa del girone B di serie C2, sempre a braccetto con la Vigor San Cataldo e sabato faranno visita alla coriacea Futsal Viagrandese al polivalente di San Giovanni La Punta, in un match che si preannuncia decisamente avvincente.

Da sottolineare, come da consuetudine, a fine gara il terzo tempo tra le due squadre nel quale Dario Troia, portierione della Ramacchese, ha donato alla compagnia akragantina la maglia con la quale lo scorso anno la squadra catanese ha vinto il campionato di serie D. Un gesto nella sua semplicità, che dimostra l’amicizia, il rispetto e la lealtà che lega le due società, sottolineando ancora una volta quali sono i valori portanti di questo splendido sport.

Giuseppe Paradisi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.