fbpx
Sport

Calcio a 5: le novità del mercato in casa Akragas Futsal

akragas futsalMovimenti di mercato in casa Akragas Futsal, dove a rinforzare il già competitivo roster bianco azzurro arrivano due nuove pedine.

Ad aggregarsi al gruppo dei ragazzi della valle dei templi saranno Gabriele Cantarella e Gabriele Colore. Il primo centrocampista proviene dal calcio a 11, dove ha giocato con lo Sport Club Maletto; Cantarella muove i primi passi da trequartista per poi arretrare io proprio raggio d’azione diventato regista davanti la difesa; nel suo curriculum vanta due campionati vinti e due partecipazioni ai play-off di prima categoria, è alla prima esperienza nel mondo del Futsal ma la sua esperienza e la sua voglia di mettersi in gioco, regaleranno alla società akragantina un sicuro supporto.

A differenza di Cantarella il secondo nuovo innesto dei “Giganti del calcio a 5” è un’atleta forgiato nel mondo del Futsal; Gabriele Colore ex Nissa Futsal, vanta esperienze nel campionato nazionale di Serie B dove ha giocato per due stagioni; ha già giocato la serie C1, vincendo la Coppa Italia regionale sempre con la società giallorossa e viene prelevato dalla Pro Nissa dove in questo inizio di stagione ha realizzato 11 goal in 6 partite.

Il giovane talento nisseno ambidestro, nonostante la giovane età, ha solo 24 anni, ed ha già accumulato una grandissima esperienza nel mondo del Futsal: è dotato di un ottimo acume tattico ed ha una buona vena realizzativa. Il suo innesto rende ancora più competitivo il già collaudato organico biancoazzurro.

Ambedue gli atleti si sono già messi a disposizione del mister bianco azzurro e non è escluso un loro utilizzo già a partire dalla partita di sabato contro il Città di Scicli.

A salutare anche se solo temporaneamente il club akragantino sara invece l’under Samuele Limblici che torna per acquisire ulteriore esperienza al Concordia di Serie D.

A pochi giorni della chiusura del mercato di “riparazione” sono questi i movimenti della società biancoazzurra ma non sono esclusi colpi di scena nel finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.