fbpx
Sport

Campionati Assoluti Gran Prix Lanci: Giusi Parolino vince il lancio del giavellotto

giusi-parolino-giavellotto1Sabato 29 maggio lo stadio “delle Palme Vito Schifani” di Palermo ha ospitato la seconda prova delle tre giornate dedicate ai Campionati regionali Assoluti del Gran Prix Lanci Sicilia.

Gara organizzata dal CUS Palermo in collaborazione con il Comitato Regionale FIDAL Sicilia, ha visto in pedana tutti i migliori lanciatori siciliani di tutte le categorie sia maschili che femminili. Il programma tecnico ha avuto inizio con il lancio del giavellotto alle ore 15 e a seguire lancio del martello, lancio del disco e per finire il getto del peso.

Ennesima vittoria per la campionessa Giusi Parolino che vince il lancio del giavellotto e insieme al giavellottista messinese Carmelo Impalà restano in testa alla classifica assoluta di specialità.

Per me – dichiara Giusi Parolino – il dato più importante di questa manifestazione del gran prix lanci è la presenza, nelle categorie giovanili, di tanti promettenti lanciatori siciliani molti di loro sono bravissimi. Tra questi – continua Giusi – a mio parere si sono distinti in modo particolare due atleti, Antonella Siracusa nel martello femminile che ha ottenuto una eccellente misura che le ha permesso di conquistare il minimo per i Campionati Italiani Assoluti e nel disco maschile Isidoro Mascali campione regionale di specialità, entrambi grazie alla guida del loro tecnico palermitano Nicola Siracusa si sono messi in luce a livello Nazionale“.

A loro e a tutti i partecipanti vanno le mie congratulazioni e i miei auguri più sinceri per un grande futuro. Mi è dispiaciuto soltanto vedere che tra i quasi 20 giavellottisti siciliani maschi e femmine in gara a Palermo, io fossi l’unica agrigentina e per me è un dolore vedere che non vi è nessun giovane che possa rappresentare il futuro del giavellotto agrigentino“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.