fbpx
Cronaca

Canicattì: 15enne accusato di hackeraggio rischia un anno di reclusione

hackerPiccoli geni informatici si mettono nei guai?

Parrebbe questo il sunto di una storia, riportata sul sito d’informazione “Canicattì web”, che ha come protagonista un 15enne cui è stato notificato un avviso di comparizione davanti ai giudici del Tribunale dei minori di Palermo. Il ragazzino sarebbe accusato di aver violato la posta elettronica di un ragazzo romano, impossessandosi delle sua password.

Così facendo il 15enne avrebbe modificato i contenuti rendendo l’indirizzo email inutilizzabile dal legittimo proprietario. Di seguito le dichiarazioni del canicattinese che si dichiara totalmente estraneo alla vicenda.

Sono totalmente estraneo a quanto mi viene contestato, ho un computer che sta connesso in rete h24 – commenta – suppongo che qualcuno sia riuscito a connettersi sfruttando il mio wi fi ed usando il mio indirizzo Ip ha commesso i reati che mi vengono contestati addossando le colpe su di me. Non è difficile riuscir a fare questo, basta un pò di esperienza informatica e qualche programma che riesce a superare le barriere del pc attaccato”.

Se si dovesse concretizzare la condanna il 15enne rischierebbe un anno di reclusione e 500 euro di multa
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.