fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Canicattì, interventi di Democrazia Partecipata: ecco dove poter destinare i fondi

Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 114/2019 è stata disposta la destinazione del 2% dei finanziamenti regionali per la realizzazione di forme di democrazia partecipata.

La Democrazia Partecipata, introdotta dalla L.R. 5/2014, è un istituto che consente la diretta partecipazione dei cittadini alla vita politica, attraverso il loro coinvolgimento della scelta di obiettivi di spesa di parte delle risorse pubbliche.

All’idee-progetto possono partecipare tutti i cittadini residenti nel territorio comunale che abbiano compiuto il 18° anno di età; le associazioni, i consorzi, le ditte e tutti gli organismi di rappresentanza collettiva che abbiano sede legale ed operativa nel territorio comunale. Non saranno ammessi coloro che ricoprono incarichi:
di natura politica sul territorio nazionale, in assemblee o in organi di governo in comuni, province, regioni;
consigli di amministrazione di aziende, enti, consorzi o fondazioni a partecipazione pubblica; organi dirigenti di partiti politici, sindacati, associazioni di categoria;
Associazioni no profit presenti sul territorio nazionale che siano riconducibili a soggetti politici o che svolgono attività con fini politici;
dipendenti del Comune.

La presentazione dei progetti, su apposita scheda da compilare e che potrà essere scaricata dal sito istituzionale del Comune – sezione “Democrazia Partecipata” o ritirata agli uffici comunali competenti di Via Cavallotti – Palazzo Stella, va fatta entro e non oltre il prossimo 30 settembre c.a. consegnandola all’Ufficio Protocollo del Comune o trasmettendola all’indirizzo di posta elettronica – pec.istituzionale@pec.comune.canicatti.ag.it

Alla scheda deve essere allegato documento di identità in corso di validità e per i soggetti associati il documento allegato deve essere quello del legale rappresentante.
Le idee-progetto devono riguardare:
1. ambiente, ecologia e sanità
2. lavori pubblici
3. sviluppo economico e turismo
4. spazi ed aree verdi
5. politiche giovanili
6. attività sociali scolastiche ed educative, culturali e sportive
I progetti presentati devono avere un valore economico di € 15.000,00
Le proposte idee/progetto presentati nei termini utili e conformi alle aree tematiche indicate saranno valutate dalla competente Direzione Comunale sulla base dei seguenti criteri:
• fattibilità tecnica, economica e giuridica degli interventi;
• compatibilità rispetto agli atti già approvati dal Comune;
• stima dei costi;
•Stima dei tempi di realizzazione;
•priorità stabilite nel DUP;
•caratteristica del perseguimento dell’interesse generale;
• caratteristica dell’innovazione;
• compatibilità con i settori di intervento e con le risorse finanziarie a disposizione.
I progetti esclusi devono essere debitamente motivati.
I progetti ammessi verranno successivamente sottoposti a votazione da parte della cittadinanza.
Il progetto che otterrà il maggior numero di preferenze sarà realizzato direttamente dal Comune.
Per eventuali informazioni e chiarimenti consultare la P.O. n. 6 – Servizi Sociali e Culturali presso gli Uffici siti in Via Cavallotti – Palazzo Stella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.