fbpx
Apertura Cronaca

Caso “Sea Watch”, ricorso in Cassazione della Procura: oggi la Rackete davanti ai pm agrigentini

Depositato il ricorso in Cassazione da parte del procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, l’aggiunto Salvatore Vella e il pm Gloria Andreoli contro la mancata convalida dell’arresto del comandante della nave Ong “Sea Watch 3” Carola Rackete.

La comandante, come si ricorderà, è accusata di resistenza a pubblico ufficiale e “resistenza e violenza a nave da guerra”. I fatti risalgono allo scorso 29 giugno, quando la Rackete – secondo l’accusa – forzò il posto di blocco posto dalla motovedette della Guardia di Finanza entrando nel porto di Lampedusa.

Per i pm agrigentini vi sarebbe una errata valutazione giuridica del gip Alessandra Vella che non convalidò l’arresto.

Intanto oggi, 18 luglio, è previsto l’interrogatorio in Procura della giovane Rackete nell’ambito dell’inchiesta aperta che la vede indagata per l’ipotesi di reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e disobbedienza a nave da guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.