fbpx
Cronaca Spalla

Casteltermini, volto sfregiato a un giovane: la Cassazione conferma condanna per padre e figlio

Confermata dalla Cassazione la sentenza di condanna per un 59enne ed un 33enne, rispettivamente padre e figlio, dopo essere stati ritenuti responsabili di avere sfregiato con un coltello il volto di un giovane a Casteltermini.

I due, come si ricorderà, furono condannati a sei anni e quattro mesi di reclusione poiché accusati di lesioni aggravate in concorso.

I due, dopo la conferma della condanna sono stati tradotti al carcere “Di Lorenzo” di contrada Petrusa ad Agrigento, dove adesso conteranno la pena. I fatti risalgono al 2012, quando dopo una lite in pizzeria, il giovane si spostò in una contrada dove avvenne poi l’aggressione e lo sfregio al volto. Una vera e propria spedizione punitiva che dopo le indagini condotte dai militari dell’Arma dei Carabinieri portarono alla ricostruzione dei fatti e al ritrovamento del coltello utilizzato dagli aggressori.

Dopo la condanna dalla Corte di Appello di Palermo, ora arriva la fine con la sentenza della Cassazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.