fbpx
Apertura Cronaca

Cattolica Eraclea, omicidio Miceli: teste finisce sotto inchiesta

Sotto inchiesta con l’accusa di falsa testimonianza. A finire nei guai un anziano testimone nell’ambito del processo scaturito dall’omicidio del marmista 67enne di Cattolica Eraclea Giuseppe Miceli avvenuto nel suo laboratorio nella notte fra il 7 e l’8 dicembre.

Rispondendo alle domande del pm, il teste avrebbe infatti riferito di non avere sentito nulla la notte in cui si sarebbe consumato l’omicidio. Una versione però contrastante con quanto invece riferito dallo stesso presunto testimone ai Carabinieri ai quali l’uomo avrebbe invece detto che per i rumori uditi sarebbe stato costretto ad alzare il volume del televisore.

Una versione contrastante che gli è costata cara.

Come si ricorderà, unico imputato per l’omicidio è il 55enne Gaetano Sciortino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.