fbpx
Regioni ed Enti Locali

“C’è il Natale a Villaseta”: cala il sipario dell’iniziativa dei Volontari di Strada

Grande festa, ieri pomeriggio, al vecchio Centro Commerciale di Villaseta, per l’ultimo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa “C’è il Natale a Villaseta”.

Per quasi un mese, la nostra associazione ha vissuto al fianco dei residenti, animando, con una serie di manifestazioni, la vita del quartiere.
Attorno all’albero di Natale, allestito ed addobbato al centro della piazzetta, si sono esibiti artisti e gruppi folk agrigentini, dando vita a diversi canti natalizi tradizionali e tipiche novene del nostro territorio. Tra gli altri, si sono esibiti il gruppo de “I Tammurinara di Girgenti”, di Biagio Licata, il Gruppo folk “I Fiori del mandorlo” di Tiziana Barone e Filippo Mandracchia. Presenti anche reparti della Polizia di Stato, in aderenza alla filosofia della polizia di “prossimità” che ispira, ormai da qualche tempo, l’azione del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ma anche Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, l’Unità Mobile dell’Asp di Agrigento “Educazione alla Salute” e dell’Associazione di Protezione Civile di Agrigento, con in testa il presidente Sandro Bennici, ma anche associazioni di categoria, come la Federconsumatori e Confartigianato.
Hanno voluto presenziare personalmente alla festa di ieri, ancora una volta, il Sindaco Lillo Firetto, accompagnato da alcuni assessori della sua Giunta ed il Questore di Agrigento, Maurizio Auriemma, come già avvenuto lo scorso martedì 11 dicembre, in occasione di una analoga iniziativa che ha visto il coinvolgimento delle scuole del quartiere. Una presenza, quella di sindaco e questore, che va al di là dell’aspetto simbolico di rappresentanti delle Istituzioni, ma che ha voluto invece essere una dimostrazione di grande e forte sensibilità umana. Per l’occasione il Questore, accompagnato dall’Ispettrice Maria Volpe, da sempre sensibile alle problematiche legate alla solidarietà umana, ha voluto donare, a nome della Questura, un bonifico per gli scopi dell’Associazione Volontari di Strada.
“Quest’anno – ha sottolineato il Questore – con i Funzionari e i Dirigenti della Questura e dei Commissariati P.S., anziché procedere al tradizionale scambio di doni, abbiamo deciso di compiere un gesto di solidarietà e vicinanza a coloro che, in questi giorni di festa, soffrono miseria e solitudine, devolvendo la somma ai “volontari di strada”.
Da parte sua il sindaco Firetto, nel suo intervento, ha voluto sottolineare il ruolo che l’Associazione “Volontari di Strada” riveste ad Agrigento ed esprimere anche “apprezzamento per le iniziative e le manifestazioni organizzate a Villaseta”.
“Ringraziamo di vero cuore il Questore e tutto il personale della Questura non solo per avere aderito alle nostre manifestazioni, ma anche per avere dato un contributo economico alla nostra Associazione – ha sottolineato la presidente dei Volontari di Strada, Anna Marino -. Mi ritengo particolarmente soddisfatta del successo della nostra iniziativa. Ho subito accettato con entusiasmo la proposta che il consigliere comunale Marco Vullo, amico da sempre della nostra associazione e residente nel quartiere per dare un segnale su Villaseta, per accendere i riflettori sul quartiere, dimenticato dalle Istituzioni. Non immaginavo di trovare altrettanto entusiasmo tra la gente, tra i residenti che ci hanno accompagnato passo dopo passo nella realizzazione degli eventi, a cominciare dai lavori di pulizia e sistemazione di vie e zone del centro storico di Villaseta. Lavori, quali potatura di alberi, pulizia dei marciapiede, rimozione di rifiuti, che hanno ridato decoro al quartiere. Un quartiere che tutti noi abbiamo riscoperto dalle grandi risorse umane. Quello che abbiamo compiuto deve essere rappresentare non un traguardo, ma un punto di partenza”.
E’ seguito il tradizionale scambio di auguri e distribuzione di regali ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.