fbpx
Regioni ed Enti Locali

Cgil, Cisl e Uil: “Parte nel peggiore dei modi la Campagna Antincendio”

Le Organizzazioni Sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil di Agrigento dopo il sit-in svoltosi giorno 11 giugno 2019, prendono atto della volontà da parte dell’ispettorato Ripartimentale della Foreste di Agrigento di voler in maniera unilaterale modificare l’orario di lavoro dei lavoratori forestali dell’antincendio da 6;30 a 8 ore giornaliere senza tener conto del parere delle sopracitate OO.SS (che hanno diffidato l’amministrazione), e soprattutto non rispettando l’art. 6 del Cirl che attribuisce alla contrattazione territoriale la definizione di questo importante istituto contrattuale.
Questo comporterà dei disagi e rischi nell’avvio della campagna antincendio che dovrebbe partire domani mattina alle ore 6, per il periodo 15-25 giugno le torrette di avvistamento saranno operative in h24, le prestazioni degli operatori addetti allo spegnimento faranno la turnazione in h16 cioè dalle ore 6 di mattina alle 22 di sera, lasciando scoperto il turno notturno.

Abbiamo più volte rimarcato all’amministrazione che l’orario di lavoro di 6;30 ore ha permesso negli anni di avere un servizio efficiente e in grado di assicurare in tutto il territorio provinciale una presenza capillare per tutto il periodo della campagna e in tutte le 24 ore delle giornate, ricevendo una chiusura toale sulla discussione di merito sul servizio, limitandosi a ripetere che il cambio di orario è stato deciso da una Direttiva Regionale del Direttore Generale (secondo noi con il solo scopo di razionalizzare la spesa, sempre sulle spalle dei lavoratori), nota che alcuni Ispettori Provinciali non hanno adottato, privilegiando il confonto con le OO.SS e affidando al territorio così come previsto dalla contrattazione Regionale la scelta dell’orario.

Lunedì 10 giugno si terrà un ulteriore incontro in sede Regionale, con la speranza che si possa trovare una soluzione, resta il rammarico nel constatare che dopo un periodo di ottime relazioni sindacali tra l’Ispettorato Ripartimentale di Agrigento e Fai, Flai e Uila che hanno permesso di affrontare e risolvere tante problematiche con un unità d’intenti, questa Campagna Antincendio 2019 è segnata da un comportamento da parte dell’Irf poco rispettoso delle OO.SS firmatarie del Cirl.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.