fbpx
Regioni ed Enti Locali

Cgil Funzione Pubblica: Buscemi approda alla segreteria regionale

alfonso buscemiLavoro, serietà e impegno: Alfonso Buscemi approda alla segreteria regionale della Funzione Pubblica della Cgil.

E’ stato eletto, ieri mattina, al termine dell’Assemblea che si è svolta a Palermo. Fa parte del trio che guiderà il comparto dell’Organizzazione sindacale in Sicilia. Buscemi, aragonese, in servizio alla sede provinciale dell’Inps, è stato per otto anni alla guida della Cgil F. P. di Agrigento. Incarico che continuerà a ricoprire fino all’insediamento del successore, previsto per il prossimo mese di aprile.

Adesso il salto. “Il nuovo ruolo affidatomi – spiega Buscemi – certamente mi inorgoglisce, ma evidentemente mi responsabilizza ulteriormente e richiede un impegno ancora più pressante visto che il terreno di intervento riguarda l’intera isola. E’ una sfida stimolante alla quale risponderò con la mia solita determinazione, incisività e presenza. Mi preme ringraziare quanti hanno riposto in me la fiducia, investendo, attraverso il voto, sulle mie capacità e competenze”. Alfonso Buscemi entra nella categoria sindacale nel 1998 appena assunto nella Pubblica Amministrazione. Nel 2001 viene eletto componente RSU e nello stesso anno viene eletto segretario provinciale della Fp di Agrigento con delega agli EE.LL. e precariato.

Mantiene la carica fino al 2009 quando viene eletto segretario generale della Federazione di Agrigento. Tante le battaglie, nel corso di questi anni, che lo hanno visto sempre in prima linea, a battersi al fianco dei lavoratori. In particolare è stato una “sentinella” sul fronte dell’igiene ambientale e della sanità e della lotta al precariato. “Il ricordo più bello dell’esperienza agrigentina – spiega – riguarda la riconquista del posto di lavoro di nove lavoratori licenziati dal consorzio voltano e riassunti dopo sette mesi di protesta”. Nel 2014 viene eletto segretario provinciale della Cgil agrigentina con la delega alle politiche economiche e organizzative. Adesso la nuova esperienza, una nuova pagina da scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.