fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali Spalla

Comune di Agrigento, si dimette l’assessore Tuttolomondo

“Preg.mo Sig. Sindaco Franco Miccichè, la presente per comunicarLe la mia intenzione di rassegnare le dimissioni dalla carica di Assessore alle Politiche di governo del territorio, Pianificazione urbanistica e gestione del territorio, Smart-City, Abbattimento barriere architettoniche, Centro storico, Rigenerazione Urbana e Agenda Urbana.
Giungo a questa decisione dopo una lunga e travagliata riflessione”.
A scriverlo l’assessore comunale di Agrigento Gianni Tuttolomondo che aggiunge: “La mia esperienza politica è cominciata un anno fa, frutto di attenta analisi e di coinvolgimento emotivo personale e familiare; con lo stesso parametro arrivo a questa soluzione. Le mie motivazioni sono soprattutto legate alla sempre maggiore difficoltà da me riscontrata nel coniugare tale incarico pubblico di grande responsabilità con le mie condizioni di salute; i due interventi subiti negli scorsi mesi infatti non mi consentono di assicurare la costanza e l’attenzione quotidiana che ogni assessorato nella sua importanza merita. L’incarico prestigioso da Lei conferitomi ha avuto, com’è nel mio modus, la priorità assoluta sulla mia vita personale e familiare, in piena coerenza con quanto ritengo doveroso nel ricoprire una carica pubblica di tale spessore, riconoscendo e rispettando profondamente il valore delle istituzioni”.

“Assieme a Lei – che ringrazio per la fiducia accordatomi – e agli altri colleghi Assessori che compongono la giunta comunale – che cito con sempre rinnovata stima – ho contribuito all’amministrazione della nostra amata città con ogni competenza a mia disposizione e con la sensibilità personale di cittadino. Ho avuto l’onore di rappresentare Lei, questa amministrazione comunale, in diverse occasioni in cui mi è stata data la preziosa opportunità di imparare a conoscere il tessuto sociale e culturale della nostra comunità: associazioni, giovani imprenditori, volontari, disabili, disagiati, ma tutti cittadini che, a modo proprio, esprimono e rappresentano le idee, la volontà, le paure, i bisogni della nostra amata Agrigento. L’abbattimento delle barriere architettoniche, a cui ho voluto dare priorità, ha affinato la mia anima ed ha rinforzato la consapevolezza delle responsabilità morali del mio ruolo. La loro eliminazione risponde al dovere di tendere alla promozione attiva dell’individuo, in un percorso che migliori le condizioni generali della qualità di vita di tutti: dei disabili come dei normodotati, degli anziani, dei bimbi nel passeggino o di chi ha temporanee difficoltà deambulatorie. La loro eliminazione facilita l’uscita da condizioni di marginalità sociale a volte causata da una città con ancora troppe carenze sull’accessibilità in senso ampio. In questa direzione è stata incentrata l’azione del mio assessorato in sinergia con il Segretario Generale Dott.ssa Maria Concetta Floresta, il responsabile del settore Avv. Antonio Insalaco, con i Funzionari, Arch. Gaetano Greco e Sebastiano Dispensa, con il personale della Segreteria, del Gabinetto e degli uffici che ringrazio per la stima e il supporto, per il lavoro che con impegno svolgono giornalmente, con le associazioni no profit del “tavolo tecnico di concertazione sul tema barriere architettoniche” da me istituito nella logica di una fattiva amministrazione partecipata”.

“Interessante, costruttiva e concreta l’esperienza compiuta con i componenti della V commissione, nel periodo in cui ho ricoperto la carica di consigliere, che ringrazio personalmente per la caparbietà che ci ha consentito di raggiungere l’importante obbiettivo della formulazione e successiva approvazione in consiglio del Regolamento del Garante per la disabilità: prezioso strumento della nostra amministrazione utile a rimuovere i tanti (a volte troppi) ostacoli sociali e culturali, a restituire pari dignità e opportunità alle persone con disabilità. Le sono grato per avermi affidato questo incarico di grande responsabilità; è stato un sincero onore ricoprirlo. Ho interpretato la delega da Lei affidatami con il massimo impegno, trasparenza e disponibilità, con profondo e incondizionato spirito di servizio, con l’unico obiettivo di operare per il bene e lo sviluppo della nostra comunità. È stata un’esperienza preziosa che mi ha arricchito personalmente; per questo Signor Sindaco ringrazio Lei, il Vice Sindaco, gli Assessori che compongono la giunta comunale, il Segretario generale, il Presidente del consiglio comunale, tutti i gruppi consiliari di maggioranza e di minoranza per la fattiva disponibilità dimostrata nei miei confronti. Ringrazio tutto il personale degli uffici e gli addetti ai lavori che quotidianamente si impegnano per rendere efficiente e vivibile la nostra Agrigento. Certo che vorrà accogliere le motivazioni di tale responsabile e non semplice decisione, sicuro di una Sua comprensione, a tutti auguro un buon proseguimento delle attività istituzionali e colgo l’occasione per porgere un caro augurio di un sereno Natale e un prospero Anno Nuovo”, conclude nella sua lettera Gianni Tuttolomondo.

“Le dimissioni dell’Assessore Tuttolomondo, ufficializzate oggi, ci dispiacciono, ma non ci stupiscono perché conosciamo bene le complesse condizioni in cui si è trovato a operare negli ultimi mesi”. Questo il commento delle consigliere comunali Claudia Alongi e Roberta Zicari del gruppo Diventerà bellissima che aggiungono “nonostante le difficoltà, Gianni ha sempre cercato di dedicare la massima attenzione alle tematiche di sua competenza e una volta appurato di non essere in grado di garantire l’impegno che ha sempre profuso nelle sue battaglie, ha deciso, con senso di responsabilità, di rimettere il suo incarico. A lui rivolgiamo il nostro ringraziamento per quanto fatto finora”. Anche l’onorevole Giusi Savarino si unisce al saluto verso l’ex assessore dichiarando: “Ringrazio Gianni per il lavoro fatto e quello in itinere non verrà disperso, ho avuto modo di avere rassicurazione dal Presidente Musumeci che i progetti di abbattimento delle barriere architettoniche a cui Gianni ha dedicato il suo prezioso impegno proseguiranno. Sono certa che in futuro la sua sensibilità sul tema delle disabilità tornerà ad essere messa a servizio della collettività”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.