fbpx
Politica

Confini “Agrigento-Favara-Aragona”: gli interventi del mondo politico

confini“La delibera con la quale viene chiesta la variazione dei confini tra i Comuni di Agrigento, Favara ed Aragona, così come presentata alle competenti Commissioni consiliari del Comune di Agrigento, – scrive il Consigliere William Giacalone – appare non completa ed abbisogna di sostanziali approfondimenti.

Ciò che viene chiesto al Consiglio Comunale di Agrigento non riguarda soltanto la variazione di un confine, in quanto il voto comporta delle assunzioni di responsabilità anche di ordine contabile ed urbanistico che devono essere ben illustrate dagli uffici comunali e dalla stessa Amministrazione. Cosa che ad oggi non è ancora avvenuta.

Credo – continua il Consigliere Giacalone – sia giusto dare risposta a quella parte di territorio, ma non si può rischiare di creare un danno al bilancio dell’Ente Comune di Agrigento sol perché Favara, oggi, è interessata da elezioni amministrative e magari qualcuno vorrebbe portare, quale trofeo, l’avvenuta variazione dei confini.

Voglio dire al Sindaco Manganella, che le Commissioni consiliari permanenti del Comune di Agrigento non stanno perdendo tempo inutilmente, perché non vogliono procedere a trovare soluzione a questo annoso problema, ma stanno giustamente valutando le conseguenze economiche di detta variazione che potrebbe anche avere risvolti pesanti per la sopravvivenza stessa del Comune di Agrigento.

Facile per il Sindaco Manganella pressare – conclude il componente della Commissione consiliare Urbanistica, Giacalone – affinchè nelle casse del Comune di Favara entrino 200.000 euro in più; ma vorrei sapere se il Sindaco di Favara farebbe le stesse dichiarazioni se si trovasse nelle condizioni del Municipio di Agrigento e cioè rinuncerebbe a tale somma senza voler considerare le conseguenze sugli equilibri di bilancio dell’Ente amministrato”.

Sul fatto si registra anche l’intervento del deputato nazionale del Pd, Tonino Moscatt, che afferma: “Gli abitanti di Favara ovest devono essere tutelati. Ieri ho sollevato la questione sul ripensamento del Comune di Agrigento dopo la delibera sulla rettifica dei confini e la firma del suo primo cittadino con la convenzione tra i comuni interessati”.

Antonino Moscatt, poi aggiunge: “Oggi da esponente del Partito democratico, chiedo al segretario provinciale del mio partito Peppe Zambito di seguire l’iter in corso sulla questione ed interessare, in particolare, i consiglieri comunali e l’assessore del Pd al Comune di Agrigento. E con essi anche il circolo cittadino della Città dei Templi che ci rappresenta. Il problema politico e sociale, che ritengo grave, deve trovare una soluzione, così come auspicano i residenti di Favara ovest”, conclude Moscatt.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.