fbpx
Cultura

Continua ad Agrigento la mostra “Quei favolosi anni ’70”

Continua ad Agrigento, alla galleria d’arte “Q. Art&Craft Boutique” in via Atenea , 291, la mostra “Quei favolosi anni ’70”.
L’evento, ideato e progettato dalla direttrice della Galleria Alfonsina Quintini in collaborazione Liliana Arrigo, offre un percorso espositivo che permette al visitatore di immergersi in quel turbolento ed affascinante periodo storico.
Sono gli anni della creatività. L’Italia getta le basi della svolta economico-sociale che si completerà soltanto nel decennio successivo.
Gli anni della contestazione giovanile nel mondo occidentale; Karol Wojtyla diventa Papa con il nome di Giovanni Paolo II e l’Europa vota il primo Parlamento europeo. Gli anni della musica pop e rock e dei figli dei fiori. La musica di David Bowie, Neil Young, Led Zeppelin, Pink Floyd, Dire Straits risuona nei Jukebox.
Al cinema usciva Yuppi du di Adriano Celentano.
La Tigre di Mompracem teneva incollati milioni di italiani al piccolo schermo: indimenticabile Kabir Bedi in Sandokan.
Ad Agrigento il pianoforte di Sasà Grenci allietava il pubblico de la Focetta. Organo Farfisa, chitarra elettrica e batteria ed ecco servito il Complessino.
Enzo Di Pisa, Michele Guardì, Pippo Flora e Bertino Parisi spopolavano con il “Pumicipio”.
E poi, infine, il fascino delle Arene e del cine – teatro “Supercinema” in Piazza Vittorio Emanuele.
Atmosfera nostalgica che il visitatore potrà rivivere visitando la mostra “Quei favolosi anni ’70” è un evento possibile anche grazie ai tanti amici di “Q.” Art & Craft Boutique che hanno contribuito alla manifestazione mettendo a disposizione diversi oggetti inerenti al periodo tra cui fotografie, vinili, abiti dell’ epoca e cimeli. Tra questi: Nerina Passarello, Maria Pianto, Patrizia Fera, Alfonsa Brucato, Elena Rizzo, Giusi Carreca, Giada Attanasio e Vittorio Messina.
Una mostra imperdibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.