fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Controlli a veicoli adibiti al trasporto di sostanze alimentari: fioccano le sanzioni sulle strade agrigentine

La presenza della Polizia di Stato, l’intensificazione dei servizi di controllo, predisposti al fine di prevenire e reprimere fenomeni criminosi sulle strade agrigentine e garantire sicurezza agli automobilisti, ha consentito nelle giornate scorse – attraverso le dipendenti pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Agrigento in servizio di vigilanza – di procedere a controlli lungo la SS115 di vari veicoli adibiti al trasporto di sostanze alimentari a regime di temperatura controllata.
Il primo veicolo, proveniente da Sciacca e diretto ad Acireale, fermato poco dopo la partenza, veniva trovato con il gruppo refrigerante guasto, con una temperatura a bordo di 20 gradi centigradi, nonostante i 600 kg di prodotto ittico, trasportato dovessero essere mantenuti ad una temperatura sotto lo zero. La pattuglia operante di concerto con il personale dell’ASP, intervenuto, disponeva la prosecuzione del viaggio ma con veicolo idoneo. Pertanto veniva irrogata la sanzione amministrativa per un totale di circa 1500 euro.

Il secondo veicolo, proveniente da Porto Empedocle e diretto a San Cataldo, anche questo, fermato poco dopo la partenza, presentava il vano di carico non idoneo alla tipologia di trasporto effettuato (prodotti ittici per un totale di 64 kg) poiché predisposto per una temperatura tra 0 e 12 gradi invece che per una temperatura di -18 gradi. Anche in questo caso, in considerazione della breve distanza percorsa e dello stato della merce trasportata, veniva autorizzato a proseguire il viaggio con un veicolo idoneo. Al conducente venivano irrogate sanzioni amministrative per un totale di circa 1000 euro.

In terzo veicolo, infine, fermato nei pressi di Porto Empedocle, veniva sottoposto a sanzione amministrativa di 1000 euro, poiché il conducente era privo del prescritto attestato di formazione sanitaria per la manipolazione di alimenti prodotti ittici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.