fbpx
Apertura Cronaca Regioni ed Enti Locali

Controllo anti-Covid negli ambienti di lavoro: denunciate madre e figlia per indebita percezione del reddito di cittadinanza

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Palermo -distaccamento di Agrigento- nella mattina del 18 giugno scorso, nel corso dei controlli finalizzati alla corretta applicazione delle norme anti covid negli ambienti di lavoro, hanno riscontrato l’illecita percezione del reddito di cittadinanza da parte di madre e figlia. Le donne, rispettivamente di 47 e 28 anni, residenti a Raffadali, sono state sorprese all’interno di un autolavaggio del posto mentre svolgevano attività lavorativa in nero, nonostante la madre beneficiasse del reddito di cittadinanza. La somma illecitamente percepita è stata quantificata in circa 5 mila euro ed è riferita al periodo compreso tra novembre 2020 e maggio 2021. I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro oltre a denunciare a piede libero le due donne alla Procura della Repubblica del Tribunale di Agrigento, hanno informato anche l’I.N.P.S. per il recupero della somma ingiustamente percepita e per la relativa sospensione del beneficio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.