fbpx
Apertura Cronaca

Coronavirus, primo caso a Sciacca: medico trasferito al reparto di malattie infettive

Sarebbe stata trasferita al reparto di malattie infettive dell’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta il medico di Sciacca risultato positivo al tampone del Coronavirus.

Dopo la conferma della positività arrivata dai laboratori di Palermo, il campione è stato spedito a Roma all’istituto Spallanzani per il definitivo esito. Un’attesa che consentirà di dare, o meno, conferma del risultato positivo emerso dal primo tampone rino-faringeo.

Il medico, una donna di 48 anni, inizialmente era stata posta in isolamento all’ospedale di Sciacca dove sono stati effettuati altri tamponi con le persone che sarebbero venute a contatto con il medico che – a quanto pare – avrebbe soggiornato per qualche giorno nel bergamasco, ovvero nelle aree vicine alla cd. “zona rossa”.

Intanto il sindaco di Sciacca, ha convocato il “Coc” per fare il punto della situazione. “Si ribadiscono tutte le raccomandazioni dei giorni scorsi di prevenzione sanitaria, seguendo il decalogo del ministero della Salute e le norme degli ultimi provvedimenti del presidente del Consiglio dei Ministri. Si consiglia, in particolare, di curare l’igiene e di evitare luoghi affollati; per quanto riguarda le persone anziane e gli immunodepressi il consiglio è quello di rimanere a casa. Il centro operativo comunale è stato attivato, in via precauzionale lo scorso 26 febbraio per l’emergenza Covid-19, alla presenza dei dirigenti comunali e dei rappresentanti dell’Asp e della Croce Rossa Italiana. Il Coc esamina la situazione e assume eventualmente tutti i provvedimenti che si ritengono necessari per la salvaguardia della salute pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.