fbpx
Osservatorio consumatori

Cos’è un Guest Post

Nel processo di posizionamento del tuo sito web, il guest post è una strategia SEO in grado di migliorare la visibilità del tuo sito o blog. Come attuarla correttamente senza essere penalizzati da Google?

Definizione di guest post

Il guest post non è altro che un articolo, scritto da un blogger o da un esperto dell’argomento, pubblicato su sito esterno, generalmente riguardante la stessa tematica del blog ospitato. Ad esempio, se hai uno studio contabile potresti contattare i siti di consulenza imprenditoriale per offrire loro un articolo sulle 3 novità fiscali che cambiano la vita dei creatori di impresa o dei dirigenti d’impresa in generale.

Questa pratica chiamata “guest posting” o “guest blogging” ha molti vantaggi, sia per l’host blog che per il guest blogger. Usata con saggezza, questa pratica è un metodo efficace per ottenere collegamenti. Se è ben praticato, il Guest Blogging non viene penalizzato da Google, ma la pertinenza dei tuoi link è essenziale in questo caso. (in questo articolo di I’M Evolution trovi un approfondimento sui criteri e le metriche per scegliere i siti giusti per fare guest posting).

I vantaggi del guest post per il guest blogger

Per l’autore ospite, la pratica del guest posting presenta potenzialmente diversi vantaggi:
– costituisce un’azione di personal branding più o meno efficace a seconda dell’immagine e del pubblico del blog o del sito ospitante;
– consente eventualmente di recuperare il traffico diretto tramite i link autorizzati sull’articolo;
– contribuisce alla qualità del referenziamento naturale (SEO) se i link autorizzati (backlink) sono in dofollow e se il sito ospitante è considerato da Google come un sito di qualità con una buona autorità.

Come politica per la pubblicazione di guest post, l’host spesso richiede che il contenuto sia originale ed esclusivo. Per un autore il guest posting è particolarmente interessante se non ha un proprio blog, se il suo blog è nuovo e non ha ancora abbastanza pubblico o se i due pubblici sono distinti ma complementari.

Inoltre, è importante sottolineare che il backlink inserito è molto importante in termini di referenziamento naturale per il guest blogger. Anzi, agli occhi di Google, si tratterà di un “trasferimento” di popolarità tra il sito editore dei contenuti e il sito del guest blogger.

I vantaggi del guest post per l’host del blog

Per l’editor del blog o l’host della pubblicazione, il guest post gli consente di ottenere e arricchire il contenuto del suo sito/blog. Questo è un vero risparmio di tempo, soprattutto se non può aggiornare regolarmente il suo contenuto. È anche un modo per diversificare le pubblicazioni e costruire un database di articoli di qualità.

Se il guest post è di buona qualità, l’editore del blog può generare pubblico diretto o traffico tramite link autorizzati. Ciò contribuisce anche alla referenziazione naturale del sito ospitante.

Come fare un Guest Blog Posting di qualità?

Per fare un Guest Blogging di qualità bisogna tenere in considerazione diversi parametri.

Prima di postare:

  • rivolgiti a blogger influenti o agenzie web nella tua area di competenza;
  • mira ai blog che praticano il guest blogging;
  • informati sul profilo del blogger per personalizzare il tuo messaggio;
  • identifica le esigenze di questo blogger per soddisfarle.

Quando l’host blogger è d’accordo, dovresti:

  • offrire contenuti unici;
  • offrire contenuti pertinenti e interessanti;
  • offrire contenuti abbastanza sostanziosi tra le 500 e le 900 parole;
  • adottare uno stile incisivo e di facile lettura;
  • usare una struttura chiara con diversi headings;
  • trovare un titolo efficace;
  • utilizzare parole chiave nei titoli e nel corpo dell’articolo;
  • inserire link al tuo sito web;
  • rispondere ai commenti degli utenti.

Le sfide del guest post

Se il guest blogger ha spesso grande libertà nella scelta dell’articolo, delle parole chiave o dei link, la posta in gioco per il sito ospitante è molto importante.

Il blog ospitante deve verificare la qualità e la pertinenza del contenuto del guest post perché ciò può danneggiare il suo naturale posizionamento a causa di un’incoerenza editoriale.

D’altra parte, il guest blogging può essere penalizzato dagli algoritmi di Google se è l’unica strategia editoriale utilizzata da un sito. Il motore di ricerca non si fa scrupoli a penalizzare i siti che inseriscono collegamenti “non naturali“, ovvero non pertinenti alla tematica del sito.

Ad ogni modo non basare tutta la tua strategia su questo metodo, crea contenuti davvero rilevanti che portino un valore aggiunto a ciò che esiste sul web, evitando di ottimizzare eccessivamente i link contenuti nell’articolo pubblicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.