fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Covid, dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Agrigento l’invito alla prudenza rivolto alla comunità agrigentina

Parte dall’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Agrigento (Omceo), presieduto da Santo Pitruzzella, l’invito alla prudenza e al rispetto delle regole anti-contagio in caso di contatti ravvicinati all’esterno, nonostante da lunedì scorso non sia più obbligatorio indossare la mascherina negli spazi aperti.
“Siate prudenti – afferma Santo Pitruzzella – Da lunedì non abbiamo l’obbligo dell’uso della mascherina all’aperto ma, purtroppo, spesso si assiste ad assembramenti e non soltanto nelle piazze e in spiaggia perché anche la vicinanza di più persone, in qualsiasi contesto, impone l’uso della mascherina. Se vogliamo bene a noi stessi e agli altri usiamo la mascherina e manteniamo le distanze soprattutto in considerazione delle varianti del virus, in particolare della variante Delta che è molto invasiva. È vero che la protezione principale contro il Covid-19 è data dalla vaccinazione ma è pur vero che usare i dispositivi di protezione (igiene delle mani, distanziamento e uso della mascherina) aiutano ad evitare la diffusione del virus, quindi anche delle varianti.

Infine, vorrei invitare tutti i cittadini che non l’abbiano già fatto, a sottoporsi alla vaccinazione. In tanti, mi rivolgo in particolare agli over 60 e agli over 40, non hanno ancora fatto la prenotazione né tantomeno si sono vaccinati. Ricordo a tutti quanto sia importante sottoporsi alla somministrazione della seconda dose, tant’è che secondo il sottosegretario alla Sanità, tra un paio di settimane, gli scienziati potrebbero annunciare il rilascio del green pass ad avvenuta somministrazione della seconda dose. E questo la dice lunga sulla pericolosità delle varianti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.