fbpx
Sport

Derby alla Sicula Leonzio: al “Massimino” l’Akragas incassa due reti

sicula-akragasFinisce con il risultato di 2 a 0 il derby valido per l’undicesima giornata di campionato del Girone C di Serie C fra la Sicula Leonzio e l’Akragas.

Dopo la sconfitta contro la Juve Stabia, arriva così l’ennesimo “KO” per i “giganti” di Agrigento nonostante un’ottima partita che ai punti avrebbe sicuramente concesso qualcosa in più agli uomini di mister Di Napoli.

Akragas che non vince dallo scorso 23 settembre contro la Casertana (0-1 ndr). Schemi di gioco speculari (3-5-2) quelli con cui i due allenatori si presentano sul manto erboso del “Massimino” di Catania. La gara, così come disposto dalla FIGC, inizia con un minuto di silenzio in memoria della “Shoa” con la lettura di un brano tratto dal “Diario di Anna Frank” dopo i fatti accaduti allo stadio Olimpico di Roma.

Partita che appare sottotono nei minuti iniziali con i “giganti” di Agrigento, oggi in maglia rossa, che cercano subito di comprimere nella propria metà campo gli avversari; i bianconeri sono attenti a non farsi trovare scoperti e provano ad affidarsi alle ripartenze. 

Bastano infatti otto minuti di gioco per la squadra allenata da mister Pino Rigoli per trovare la rete del vantaggio grazie al destro di D’Angelo che concretizza un’azione insistita nell’area difesa da Vono che nulla può sul tiro del numero 27 bianconero. Sicula Leonzio-Akragas 1-0

Trovato il vantaggio, gli uomini di mister Di Napoli cercano di reagire con ottimi fraseggi a centrocampo che comprimono i padroni di casa. Squadre che si affrontano a viso aperto con l’Akragas che trova una buona occasione per pareggiare i conti al 25° minuto con Longo che ci prova direttamente da calcio di punizione, ma il tiro sfiora il palo alla destra di Narciso. E’ il Gigante che ora cerca di alzare i ritmi di gioco, ma nel finale del primo tempo è ancora D’Angelo ad impensierire la difesa akragantina con un tiro respinto dall’ottimo intervento di Vono che manda in calcio d’angolo. 

Nella ripresa stesso tema tattico della prima frazione con l’Akragas che cerca di imporre il proprio gioco, mentre la Leonzio aspetta in cerca di trovare lo spiraglio giusto per ripartire in contropiede.

Al 59° minuto buona conclusione di Parigi che non riesce però ad impensierire la porta difesa da Narciso. Mister Di Napoli vede il buon momento dei suoi e si proietta con un maggiore peso offensivo alla ricerca della rete del pareggio con l’ingresso di Gjuci al posto Russo e poi con l’innesto di Carrotta per Saitta e di Moreo per Parigi.

Al 75° occasionissima per i biancazzurri con Moreo che cerca di sorprendere l’estremo difensore avversario con un mezzo pallonetto che però termina fra le braccia di Narciso. Pronta la risposta della Sicula Leonzio che con una semirovesciata trova l’opposizione di Vono che devia in calcio d’angolo.

Davvero sfortunata l’Akragas che dimostra ancora una volta una buona manovra di gioco che non trova però la giusta cattiveria in attacco per affondare i propri colpi. Nei minuti finali sono gli ospiti a cercare la rete del pareggio, ma i tre punti andranno alla Sicula Leonzio che all’89° minuto trovano il raddoppio con il sinistro di Bollino che sorprende sul proprio palo Vono. Dopo 5 minuti di recupero finisce così sul 2 a 0 il derby siciliano fra Sicula Leonzio e Akragas.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.