fbpx
Politica

Disattivazione dei servizi fognari da Girgenti Acque: Hamel interroga l’Amministrazione

nello hamel agrigento rinasceIl Consigliere comunale Nello Hamel (in foto) ha presentato al Sindaco Firetto, un’interrogazione tramite Question time, sottoscritta dalla totalità dei Consiglieri presenti alla seduta della Pubblica Assise di ieri 20 ottobre 2015 che si riporta integralmente:

“Premesso che la società Girgenti Acque Spa, gestore del servizio idrico integrato, ha avviato una nuova procedura di disattivazione dei collegamenti fognari per le utenze in stato di morosità;
Considerato che tale operazione di chiusura degli scarichi determina gravi problemi di carattere igienico sanitario per le famiglie colpite da tale provvedimento determinando l’inagibilità ed inabitabilità delle unità immobiliari interessate;
Preso atto che tale situazione si trasforma in una grave emergenza sociale a cui il Comune di Agrigento non può restare estraneo, soprattutto perchè le vittime dei distacchi sono in buona parte famiglie indigenti con la materiale impossibilità di saldare le morosità idriche;
Considerato che il distacco delle fognature è in assoluta controtendenza con la previsione della legge regionale sull’acqua che prevede il minimo di sopravvivenza di 50 litri di acqua al giorno per persona.
Si interroga per sapere se il Sindaco del Comune di Agrigento è a conoscenza della nuova pratica di distacco dei collegamenti fognari recentemente avviata da Girgenti Acque Spa;
Se il Sindaco non ritiene che detti distacchi fognari siano eccedenti rispetto alla normativa regolamentare contenuta nel regolamento d’utenza che, in nessuna parte parla in modo esplicito e diretto di possibilità del taglio delle fogne per gli utenti morosi;
Se il Sindaco non ritiene, nella sua qualità di rappresentante della comunità agrigentina e di capo della sanità nell’intero territorio locale, di chiedere a Girgenti Acque Spa la cessazione di ogni operazione di distacco fognario in conseguenza delle gravi implicazioni sociali, sanitarie e di convivenza civile connesse con la disattivazione degli scarichi fognari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.