fbpx
Regioni ed Enti Locali

Discariche per i rifiuti dell’agrigentino: il Sindaco di Licata a Palermo

Nel pomeriggio di oggi il Sindaco Giuseppe Galanti, accompagnato dall’assessore al ramo, Salvatore Lombardo e dal Presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Russotto, sarà a Palermo per un incontro presso mirato all’approfondimento del decreto del Presidente della Regione relativo al conferimento dei rifiuti in zona diversa da Lentini.

L’incontro, al quale presenzierà anche il Prefetto di Agrigento, Dario Caputo, è riservato a tutti i sindaci dell’ATO 4 Agrigento Est, e si terrà presso la sede del Dipartimento Regionale dei Rifiuti.
All’incontro parteciperà sicuramente il deputato licatese Carmelo Pullara, e probabilmente diversi altri diversi deputati della zona, per sostenere le ragioni dei primi cittadini dell’ATO 4 Ag. Est.

“So che la situazione, seppure migliorata rispetto a quando ci siamo insediati, non è ottimale, per quanto riguarda il problema della raccolta e conseguente smaltimento dei rifiuti – ammette il Sindaco Giuseppe Galanti – E’ noto che il problema non è locale ma deriva da una serie di situazioni e scelte che non dipendono dalla nostra volontà ma da organismi a noi superiori. L’unica certezza che posso dare è che, come Amministrazione comunale, giorno dopo giorno, momento dopo momento, monitoriamo la situazione, alla ricerca delle soluzioni miglior del problema. Soluzione, però, che non possono prescindere dalla fattiva collaborazione di tutti. Una situazione determinata dal fatto che al momento dell’insediamento abbiamo trovato una differenziata pari a zero, cosa che è anche il motivo per cui la tassa a carica dei cittadini, è elevata.
In quanto all’oggetto dell’incontro odierno a Palermo, l’obiettivo è quello di trovare soluzioni che permettano, non solo al Comune di Licata ma a tutti quelli del comprensorio, di avere un servizio migliore, più celere, senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini.
Sarà mia cura, – conclude il Sindaco – tenere la cittadinanza informata sia sull’esito dell’incontro odierno che sugli sviluppi quotidiani della vicenda”..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.