fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Due sbarchi “fantasma” ad Agrigento tra Siculiana e Cattolica Eraclea, si indaga su un presunto terzo sbarco

Ancora sbarchi “fantasma” lungo le coste agrigentine. Ad essere protagoniste degli arrivi di altri migranti sono state le coste di Capobianco a Cattolica Eraclea e Torre Salsa a Siculiana. Si tratta di due sbarchi avvenuti a distanza di poche ore l’uno dall’altro.

Il primo è avvenuto all’alba a Cattolica Eraclea. I migranti una volta arrivati, grazie all’orario, sono fuggiti indisturbati. La scoperta del loro arrivo è stata effettuata questa mattina quando la spiaggia ha iniziato ad essere frequentata dalle persone. Oltre al barcone sulla battigia, la testimonianza del loro passaggio è stata data dai vestiti bagnati ritrovati sulla sabbia e poi ancora da diverse scarpe e sacchi neri. Sul barcone è stato anche ritrovato un cellulare. Ad eseguire le indagini sono carabinieri e guardia di finanza.

Il successivo sbarco è avvenuto poi a Siculiana. Anche in questo caso i migranti sono giunti con un barcone dandosi poi alla fuga. In questo caso però le forze dell’ordine hanno bloccato nove di loro. Nel frattempo il territorio è tenuto sotto controllo da parte di polizia e carabinieri per rintracciare chi è scappato.

Non finisce qui. Da Zingarello e Cannatello giungono segnalazioni di gruppi di migranti disorientati in strada e poi al bar. Quello che si pensa è un terzo sbarco fantasma ma, in questo caso, ci sarebbe la possibilità che i migranti siano stati “accompagnati” a riva con un mezzo andato poi via. Indagini in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.