fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Duplice omicidio a Delia: fermato 22enne

Sarebbe stata una lite per un pascolo alla base dell’omicidio di due fratelli di Canicattì uccisi il 14 giugno scorso nelle campagne di Delia, in provincia di Caltanissetta.

Ad ammazzare i due fratelli sarebbe stato un pastore 22enne di origine romena con regolare permesso di soggiorno e incensurato. L’uomo, secondo la tesi accusatoria faceva pascolare, senza permesso, il gregge sui terreni dei due fratelli.

Ad indagare sul duplice omicidio i militari dell’Arma dei Carabinieri che ora hanno sottoposto a fermo, su disposizione della procura nissena, il 22enne.

I carabinieri del nucleo investigativo di Caltanissetta, trovarono i corpi a cento metri di distanza uno dall’altro. Calogero era carbonizzato accanto all’auto mentre Filippo, si trovava a terra in un campo con la testa fracassata da una grossa pietra, che i carabinieri trovarono poco distante, ancora sporca di sangue.

Dopo un’accurata attività investigativa i carabinieri, su mandato della procura nissena hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto il 22enne Florin Scurtu, incensurato e con regolare permesso di soggiorno. Il Gip di Caltanissetta ha convalidato il fermo, disponendo per l’indagato la custodia cautelare in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.