fbpx
Regioni ed Enti Locali

EducAgrigento: gli alunni delle scuole elementari e medie parteciperanno a “100 strade per giocare”

Venerdì sarà una giornata dedicata alla scoperta del centro storico e al gioco: piazza Don Minzoni si trasformerà in una grande area giochi dove i piccoli potranno cimentarsi con i giochi tradizionali, quelli, per intenderci che si facevano per strada, quali la trottola, il cerchio, il campanaro.

C’è di più. Per la prima volta, l’Ordine degli architetti, presieduto da Alfonso Cimino, donerà un defibrillatore portatile a Gise del 118, presente vista l’importanza dell’evento anche sotto il profilo sociale.
“Il Consiglio dell’Ordine degli architetti – spiega Alfonso Cimino – ha deliberato di donare un defibrillatore portatile alla Gise. Riteniamo che il ruolo dell’Ordine sia anche di stare tra la gente: la professione dell’architetto ha come missione fondamentale il bene dell’uomo all’interno delle città. Per questo, durante la mattinata, consegneremo a Gise il defibrillatore portatile”.

Il progetto EducAgrigento, nato a settembre scorso grazie alla collaborazione con Legambiente, al patrocinio dell’Arcidiocesi, del Comune e degli istituti scolastici Agrigento Centro, Esseneto e Ancelle Riparatrici, ha offerto la possibilità all’Amministrazione comunale di richiedere l’iscrizione all’Aice – Carta internazionale di Barcellona delle città educative. Durante questi mesi, gli architetti dell’Ordine e di Legambiente, Melinda Drago, Raffaella Giambra, Daniele Gucciardo, Piera Pontei e Lorenzo Violante, sono stati nelle classi terze della scuola elementare e prime delle scuole medie, raccontando la storia della città di Agrigento e chiedendo ai ragazzi come vorrebbero la loro città.
“Un’esperienza senz’altro meravigliosa – prosegue Alfonso Cimino – durante la quale abbiamo riscontrato come le nuove generazioni avvertano l’esigenza di vivere la propria città, conoscerla e avere spazi urbani condivisi. Un percorso che si concluderà in piazza Don Minzoni e via Duomo con l’evento “100 strade per giocare”, a cura di Legambiente, durante il quale circa 300 ragazzi avranno modo di visitare e scoprire questo meraviglioso lembo del nostro centro storico”.
Luoghi scelti non a caso.

“Riteniamo – conclude il presidente Cimino – che la strada e la piazza adiacenti alla Cattedrale debbano essere trasformate in ZTL per motivi di sicurezza, rilancio e riqualificazione di un centro storico che deve essere percorso e scoperto dai turisti e dagli agrigentini”.
L’evento, dunque, comincerà venerdì prossimo, alle 8,30, con l’arrivo dei ragazzi in piazza Bibirria da dove ci si sposterà in via Duomo. Qua, grazie alla maturata sinergia fra Ordine degli Architetti e Curia arcivescovile, gli alunni incontreranno gli operatori del Mudia i quali racconteranno loro la storia dei palazzi, della Cattedrale e dei musei. Subito dopo, in piazza Don Minzoni, si riscopriranno le antiche tradizioni del gioco.
EducAgrigento e 100 strade per giocare si concluderà alle 12:30. L’evento sarà coadiuvato dal gruppo di Protezione Civile dell’Ordine degli architetti, coadiuvato da Roberto Campagna, e dall’associazione dei Bersaglieri di Agrigento. Presente anche un presidio medico grazie a GISE del 118.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.