fbpx
Politica Regioni ed Enti Locali

Elezioni amministrative 2016: nell’agrigentino si riscaldano i motori

banner elezioniDopo la comunicazione ufficiale da parte della Regione Siciliana sulla data delle prossime elezioni amministrative, anche nell’agrigentino si riscaldano i motori per affrontare la tornata del 5 giugno prossimo.

In Sicilia saranno chiamati al voto 28 comuni, nessun capoluogo di provincia. La data è stata decisa, afferma Rosario Crocetta, “in modo da coincidere con quella delle elezioni amministrative che si terranno nelle altre città d’Italia“. Se si dovesse andare al ballottaggio, si farà il 19 giugno.

Ad Agrigento verrà eletto il nuovo sindaco a Canicattì, Favara, Montevago e Porto Empedocle. Nel comune marinaro i cittadini sono chiamati al voto dopo la gestione commissariale intervenuta dopo le dimissioni del primo cittadino, nel frattempo divenuto Sindaco di Agrigento, Lillo Firetto.

Un appuntamento elettorale dall’alto valore politico. I partiti e i movimenti politici infatti non vogliono lasciare nulla al caso soprattutto in realtà importanti come quella di Canicattì e Favara. Due comuni che insieme a quello di Porto Empedocle e Montevago sono rilevanti dal punto di vista di tradizioni politiche, oltre che dal numero di abitanti.

Se da un lato la politica regionale starebbe valutando l’opportunità di esaminare un nuovo disegno di legge per l’elezione del Sindaco, dove occorre solo dare la preferenza al candidato consigliere della lista che fa parte della coalizione, dall’altro la macchina politica per definire candidature e alleanze si è già messa in moto.

A Canicattì non si potrà ricandidare a sindaco, l’uscente Vincenzo Corbo in scadenza del suo secondo mandato amministrativo. Nel comune di Porto Empedocle, già da tempo è toto-candidati. Ufficializzata la candidatura dell’avvocato Gianni Hamel (fratello dell’attuale consigliere comunale di Agrigento, Nello Hamel); per il Pd il ballottaggio sembra quasi certa la candidatura dell’ex sindaco Orazio Guarraci. L’uscente presidente del consiglio comunale, l’avvocato Luigi Troja potrebbe dare la disponibilità per l’Ncd. La lista comunque potrebbe non finire, inglobando anche un rappresentante del Movimento 5 Stelle.

A Favara, il Movimento 5 Stelle ha anticipato tutti, presentando alla città la candidatura di Anna Alba. Non esclusa la ricandidatura dell’uscente Rosario Manganella. Fra i nomi anche quello di Carmelo Vitello che ritenterebbe la corsa dopo la precedente esperienza. il Consigliere comunale, e avvocato, Gaetano Airò potrebbe anche essere della corsa.

A Montevago, l’uscente Calogero Impastato potrebbe ricandidarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.