fbpx
Rubrica legis non est lex

Emittente televisiva siciliana riammessa in graduatoria per l’attribuzione dei contributi

girolamo_rubinoLa società E. Srl con sede in Canicattì, titolare di un’emittente di radiodiffusione televisiva in ambito locale, aveva presentato apposita domanda al fine di essere ammessa al godimento dei contributi previsti per l’anno 2012.

Ma il Comitato Regionale per le comunicazioni (cd. CORECOM) disponeva l’azzeramento del punteggio relativo alla voce “dipendenti”, ammettendo la società canicattinese ad un contributo notevolmente inferiore rispetto a quello spettante, assumendo la presenza di una irregolarità contributiva.

La società canicattinese proponeva allora un ricorso giurisdizionale, con il patrocinio degli avvocati Girolamo Rubino (in foto) e Lucia Alfieri, contro il Corecom e nei confronti dell’INPS, per l’annullamento, previa sospensione, della delibera di approvazione della graduatoria per l’attribuzione dei contributi alle emittenti televisive siciliane per l’anno 2012. In particolare gli avvocati Rubino e Alfieri hanno dimostrato in giudizio che la società ricorrente aveva chiesto ed ottenuto la rateazione della posizione debitoria pregressa con l’istituto previdenziale, e che al momento della presentazione della domanda era in possesso di un DURC (Documento unico regolarità contributiva) attestante la regolarità contributiva.

Si è costituito in giudizio il CORECOM, con il patrocinio dell’Avvocatura generale dello Stato, per chiedere il rigetto del ricorso, previa reiezione della richiesta cautelare. Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale, Sezione 3, ritenendo fondate le censure formulate dagli avvocati Rubino e Alfieri, secondo cui era da ritenere inesistente una irregolarità nella posizione contributiva della società ricorrente alla data di presentazione della domanda, ha accolto la richiesta cautelare avanzata dai difensori, sospendendo l’esecutività dei provvedimenti impugnati.

Laddove nel giudizio di merito, di imminente trattazione, verrà confermato tale orientamento la società canicattinese verrà ricollocata in graduatoria in posizione utile ai fini della percezione di un maggiore contributo, con conseguente salvaguardia dei livelli occupazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.