fbpx
Regioni ed Enti Locali

Equiparazione delle vittime di mafia: l’Associazione “I Cittadini contro le mafie” ringrazia l’onorevole Perconti

“Quella dell’equiparazione tra vittime del dovere, vittime del terrorismo e vittime di mafia è una questione che va avanti da molti anni senza che si sia mai arrivati a eliminare un vulnus legislativo ponendo rimedio a una lacuna che divide le vittime in vittime di serie A e vittime di serie B.”

Ad affermarlo è Giuseppe Ciminnisi, coordinatore nazionale dei familiari delle vittime di mafia dell’associazione “I Cittadini contro le mafie e la corruzione”.

“Apprendiamo la notizia che l’onorevole Filippo Perconti, del Movimento 5 Stelle, il 12 giugno ha presentato un’interrogazione parlamentare alla Camera dei Deputati perché venga posta fine a una ingiustificata diversità di trattamento delle vittime di mafia rispetto alle vittime del terrorismo, chiedendo quali iniziative risolutive saranno adottate, affinché si arrivi a una equiparazione tra le diverse vittime, fornendo risposte celeri alle vittime della criminalità e alle loro famiglie.

Nel ringraziare l’onorevole Perconti per la sensibilità mostrata – conclude Ciminnisi – vogliamo sperare che questo Governo voglia risolvere una annosa questione che ci mortifica in quanto cittadini italiani che hanno pagato con la vita dei propri cari la barbarie di chi all’uso della ragione e all’esercizio del diritto contrappone la forza dell’arroganza e l’uso della violenza.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.