fbpx
Cronaca Spalla

Ex Imprenditore accusato di dichiarazione infedele assolto perché il fatto non sussiste

Il Tribunale di Agrigento, dott.ssa F. Veneziano, ha assolto, perché il fatto non sussiste, un imprenditore ex titolare di una SRL, accusato di non aver indicato nella dichiarazione dei redditi ricavi per circa un milione e mezzo di euro.

L’imprenditore, a seguito di una verifica fiscale della Guardia di Finanza, conclusasi nel 2012, veniva rinviato a giudizio dalla Procura della Repubblica di Agrigento perché nella qualità di amministratore unico di una srl avrebbe posto in essere una serie di condotte dolose allo scopo di sottrarre all’imposizione elementi attivi per un ammontare complessivo di circa un milione e mezzo di euro.

All’imprenditore veniva dunque contestata l’accusa di aver commesso il reato di dichiarazione infedele.

Il Tribunale di Agrigento, condividendo le argomentazioni degli avvocati Graziella Vella e Maria Falci, ha emesso nei confronti dell’imprenditore una sentenza di assoluzione perché il fatto non sussiste.

fonte SiciliaOnPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.