fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Favara, andavano in giro con pistole: esami dei RIS per verificare se le armi hanno sparato

carabinieri risSaranno previste il giorno 14 settembre nei laboratori del Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina le operazioni tecniche con le constatazioni dei reperti e gli accertamenti tecnici delle due pistole trovate in possesso dei favaresi Antonio e Calogero Bellavia (difeso dagli avvocati Maria Alba Nicotra e Salvatore Pennica), rispettivamente di 44 e 27 anni.

Come si ricorderà, i due vennero sorpresi dai Carabinieri della tenenza di Favara e del nucleo operativo e radiomobile di Agrigento a seguito di un controllo della circolazione stradale, e per questo arrestati.

Una delle due pistole, la “Taurus” calibro 357 magnum sembrerebbe essere la stessa rubata a Favara nel 2010 e detenuta regolarmente, prima del furto, da Carmelo Nicotra, il trentacinquenne vittima, lo scorso 23 maggio, di un agguato in via Torino a Favara. L’altra arma, una “Smith & Wesson”, calibro 38 special, è stata invece trovata con matricola abrasa.

L’avviso di accertamenti tecnici non ripetibili è già stato notificato ai due indagati, reclusi al carcere “Petrusa” di Agrigento. L’inchiesta è coordinata dal pm Andrea Maggioni.

La perizia del RIS servirà ora a verificare se le armi abbiano, o meno, sparato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.