fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Favara, coltivava cannabis sul tetto di uno stabile: arrestato 21enne

polizia squadra mobileNella giornata di ieri la Polizia di Stato ha arrestato C.V., ventunenne favarese, perché coltivava cannabis indica, sul tetto di uno stabile abbandonato sito di fronte la sua abitazione; il medesimo è stato arrestato anche per furto aggravato di energia elettrica.

Personale della Squadra Mobile, impegnata nell’ennesimo servizio di P.G. mirato al contrasto del traffico illecito di stupefacenti, alle prime ore della passata domenica, faceva irruzione nell’abitazione diroccata sita in un quartiere popolare di Favara, ove rinveniva una quindicina di vasi contenenti piante di marijuana di dimensioni variabili da pochi centimetri ad oltre mt 1.80, per un valore sul mercato di circa 4/5.000 euro.

I poliziotti della Sezione Antidroga sequestravano anche il necessario per la coltivazione dello stupefacente quali bidoni, concime, terriccio, etc.
Di fronte all’evidenza, lo stesso C.V. ammetteva di essere il coltivatore delle piante di cannabis e per tale reato tratto in arresto.

Durante la perquisizione domiciliare, gli stessi poliziotti, contestavano anche a C.V. il reato di furto aggravato, poiché nell’abitazione l’impianto interno risultava direttamente collegato alla rete pubblica, senza il regolare passaggio dal misuratore, come confermato dai tecnici Enel intervenuti.
Dopo l’arresto, C.V. veniva condotto presso il suo domicilio, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.