fbpx
Regioni ed Enti Locali

Favara sommersa dai rifiuti: tutto a posto e niente in ordine

“Preg.mi organi di stampa,

oggi, dopo 10 giorni di sciopero degli operatori ecologici che non ricevono lo stipendio e le discariche abusive che si sono create e prendono fuoco come se fossero i falò del ferragosto, ci rivolgiamo a voi in cerca d’aiuto per una Favara sommersa dai rifiuti”.

A scriverlo l’avvocato Giuseppe Di Miceli di Konsumer Agrigento che aggiunge:

“Vi starete chiedendo il perché? Giusto, meritate la dovuta motivazione e di seguito la rappresentiamo. Or bene, del Comune di Favara avete sempre scritto nel bene e nel male, perché è il Vostro nobile fine quello di racconta la verità dei fatti.
Oggi, dopo il mancato accordo tra Comune, Ditte è queste ultime e i propri dipendenti, vi chiediamo di aiutarci non a capire perché Favara è sommersa dai rifiuti, ma perché lo è da più di un anno con ricorrenza ciclica quasi a non fare più notizia.
Eppure la notizia c’è, qual’è? Il costo del servizio di raccolta che aumenta sempre più mentre in tutti gli altri comuni diminuisce.
Nonostante questo costante aumento del costo della raccolta dei rifiuti i Cittadini non ricevono un servizio degno di tale nome e gli operatori ecologici non ricevono lo stipendio e scioperano.
Bene, anzi male, dallo Stato e dalla Regione Sicilia sentiamo che inviano migliaia di euro per garantire i servizi essenziali degli Enti Locali, considerate le mancate entrate dovute alla crisi economica in atto dovuta alla pandemia in corso. Eppure il Comune di Favara riesce a pagare a stento gli stipendi dei dipendenti e le indennità ai politici locali (Amministratori e Consiglieri).
Dove finiscono questi soldi?
Non lo sappiamo.
Ecco l’indagine giornalistica che vi chiediamo.
Di sicuro il Prefetto e la Procura della Repubblica si saranno fatti un’idea ma mancano i provvedimenti conseguenziali, probabilmente perché non ci sono atti e fatti a supporto delle responsabilità individuate.
Starete pensando perché la domanda non la porgiamo direttamente al Comune di Favara, non lo facciamo perché dalle dichiarazioni acquisite abbiamo capito che nemmeno gli addetti ai lavori si raccapezzano più.
Già, in questi giorni abbiamo assistito che per il comune si è arricchita la platea degli evasori, penserete che siano quei cittadini che stanchi di non ricevere il servizio non pagano più l’imposta sui rifiuti.
No!
I nuovi evasori, a dire dell’assessore al bilancio, sono gli operatori ecologici che non ricevono lo stipendio da mesi e non riescono neache a provvedere al sostentamento loro e delle loro famiglie e si vorrebbe che paghino regolarmente le tasse. Mah!
Ecco a Favara tutto è a posto e niente in ordine.
Considerata la rassegnazione dei Cittadini Favaresi, che hanno perso financo l’orgoglio di essere tali, vi chiediamo, per quanto nelle Vostre possibilità di aprire un’inchiesta che faccia luce sugli accadimenti della raccolta dei rifiuti a Favara, che oggi ancora aspettano una concreta risposta da parte delle Istituzioni che discutono da più di un anno senza concedere la risposta definitiva ad una comunità martoriata dall’immondizia e non solo. Sicuri della vostra attenzione, vi porgiamo i nostri ringraziamenti e i nostri più Cordiali Saluti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.