fbpx
Regioni ed Enti Locali Rubrica legis non est lex Spalla

Finanziamento per aziende agricole: il TAR accoglie ricorso di un agrigentino

Il TAR Sicilia Palermo ha accolto il ricorso presentato da un agrigentino che aveva partecipato al bando pubblicato dal Dipartimento regionale dell’Agricoltura dell’Assessorato regionale per l’attribuzione di contributi a valere sulla sottomisura 4.1, “Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole”, del PSR Sicilia 2014-2020.
In particolare, il ricorrente, difeso e dall’Avvocato Gaetano Caponnetto (in foto) del foro di Agrigento, richiedeva l’erogazione dei contributi comunitari per l’ammodernamento della propria azienda agricola, sita nell’agro di Siculiana, il cui fondo è esteso oltre 100 ettari e destinato a rigogliosi oliveti, mandorleti, uva da vino, uva da tavola, frutteto misto e pascolo. La predetta domanda conteneva una richiesta di finanziamento per l’importo di € 255.660,44 comprendente l’acquisto di macchinari con relativa struttura di protezione e ricovero degli stessi, ed interventi sul fondo.

Ciò posto, come prescritto dal bando, il ricorrente rimetteva, tramite l’Ispettorato Agricoltura di Agrigento, la documentazione necessaria (unitamente al Piano di Sviluppo Analitico), in forma cartacea, nei termini previsti e prorogati con avviso dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, Misura 4, sottomisura 1, nel relativo PSR 2007-2013.

Successivamente, il ricorrente – nonostante si sia attenuto a tutte le prescrizioni contenute nel Bando – veniva escluso in quanto compreso nell’elenco delle domande non ricevibili.

Avverso tale esclusione il ricorrente, difeso dall’Avvocato Gaetano Caponnetto, ha proposto impugnazione rilevando l’osservanza delle prescrizioni del Bando. Con il citato ricorso, infatti, venivano dedotte tutte le violazioni compiute dalla Pubblica Amministrazione e veniva provata, invece, con la relativa documentazione allegata, la legittimità della inclusione nella graduatoria degli ammessi in favore del ricorrente e, dunque, la legittima aspettativa a beneficiare dei finanziamenti previsti dal citato programma di sviluppo rurale della Sicilia.

Il TAR Sicilia-Palermo, ritendo così fondato il ricorso proposto, lo accoglieva e per l’effetto ha annullato i provvedimenti impugnati statuendo l’ammissione del ricorrente nella graduatoria per l’attribuzione di contributi a valere sulla sottomisura 4.1, “Sostegno agli investimenti nelle aziende agricole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.