fbpx
Cronaca

Frana il costone a mare a Maddalusa

Nella mattina di oggi, personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle è intervenuto, su segnalazione del Comando Provinciale Vigili del Fuoco, per effettuare un sopralluogo nel tratto di mare antistante la località Maddalusa interessato poco prima da notevoli movimenti franosi del costone sovrastante.

La sala operativa della Capitaneria di Porto ha disposto l’impiego della motovedetta CP 527 che, in sinergia con i Vigili del Fuoco già presenti a terra per gli accertamenti del caso, ha verificato l’assenza di unità navali e di bagnanti nello specchio acqueo antistante l’area demaniale marittima in questione.

Contemporaneamente all’intervento via mare, militari della Guardia Costiera in attività di controllo in località Kaos hanno assistito all’improvviso distacco di due piccoli tratti di falesia che hanno interessato il tratto di litorale più ad est ricadente nel Comune di Agrigento. Il personale del Corpo ha subito provveduto, per motivi di sicurezza e tutela della pubblica incolumità, ad allontanare numerose persone dal tratto di spiaggia in questione, in quel momento frequentata da diversi bagnanti nonostante gli evidenti cartelli monitori e le barriere interdittive posizionate dall’Amministrazione Comunale.

La Capitaneria di Porto ha successivamente provveduto ad inoltrare una relazione dei due episodi, per le opportune valutazioni, alle competenti autorità (Regione Siciliana – Ufficio periferico demanio marittimo, in qualità di proprietario delle aree demaniali, e Genio Civile Regionale quale organo tecnico; Comune di Agrigento; Polizia Municipale di Agrigento; Comando Provinciale Vigili del Fuoco), interessando per opportuna conoscenza la Prefettura. I due tratti di costa interessati risultano già interdetti da tempo a transito, sosta, navigazione e balneazione, ai sensi delle Ordinanze n. 48/1989 del 24/03/1989 e n. 46/1998 del 14/09/1998, e sul posto risultano debitamente installati cartelli monitori e barriere interdittive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.