fbpx
Sport

Giro di Sicilia 2021 dovrebbe tornare in primavera

L’anno scorso sarebbe dovuto essere disputato ad aprile, ma è arrivato il covid ed è stato annullato così come la maggior parte dei grandi eventi sportivi, ma – dopo 42 anni – ritorna il Giro di Sicilia nella sua edizione 2021. La gara ciclistica è stata fissata dal 3 al 6 Aprile, con partenza da Catania e quattro tappe: Milazzo, Palermo, Ragusa, e infine la vetta dell’Etna. 

Le date tuttavia sono da ritenersi non sicure, a causa della pandemia, che ha spesso annullato o posticipato eventi. Infatti, il covid ha messo in ginocchio anche il mondo del ciclismo durante quest’anno, fino a settembre sono state annullate numerose gare. La Federazione per il ciclismo ha stabilito delle rigide regole anticovid che prevedono anche l’istituzione – per ogni competizione – di un Comitato Anti-contagio.

Il Comitato si occupa di controllare gli ingressi e informare sulle norme di comportamento da tenersi durante lo svolgimento delle gare. Ne fanno parte un referente e personale dell’organizzazione. Chiunque voglia parteciparvi, dovrà partecipare al corso di formazione messo a disposizione sul sito della Federazione: www.formazionefederciclismo.it

La Sicilia, oltre al Giro di Sicilia 2021, potrebbe diventare anche tappa del Giro d’Italia, il che garantirebbe un bell’indotto alla Regione, già mortificata dalla situazione economica pandemica, che ha visto la diminuzione dell’export di prodotti siciliani, diminuita dell’11,3% nei primi sei mesi del 2020, e una diminuzione del turismo del 60 – 70%, con annullamenti di feste importanti, quale quella di Sant’Agata, che attirava turisti da ogni parte del mondo e dell’Italia. 

Gli atleti dovranno prepararsi bene per fornire agli spettatori uno spettacolo che sia all’altezza dell’attesa che hanno provato. Anche loro, come tanti sportivi italiani, hanno dovuto subire i vari stop & go, ritirandosi in allenamenti domestici con cyclette per rinforzare il sistema cardio circolatorio e fascia elastica per migliorare l’equilibrio, importantissimo per chi deve correre a lungo in bici. Ora finalmente, hanno potuto riprendere gli allenamenti all’aria aperta e stanno accelerando i ritmi in vista della gara imminente. 

Le tappe del Giro di Sicilia infatti hanno un percorso di lunga distanza, così suddiviso: 165 Km per la prima tappa Catania – Milazzo; 236 per la seconda tappa Capo d’Orlando – Palermo; 188 km per la terza tappa Caltanissetta – Ragusa; 119 km per l’ultima tappa Giardini Naxos – Etna. 

Le ultime due tappe saranno le più difficili. La terza tappa Caltanissetta – Ragusa infatti, è un percorso irto di curve per tutti i primi 120 km, con salite e molti movimenti altimetrici. L’altra invece, Giardini Naxos – Etna, ripercorre i tutto il periplo dell’Etna fino ai mille metri, e ha nel suo tracciato anche attraversamenti con carreggiata ristretta.

La preparazione atletica sarà fondamentale per riuscire in quest’impresa, per questo gli atleti avranno bisogno di potersi allenare ininterrottamente fino al giungere delle date prestabilite. Un’interruzione causa covid, della preparazione ora, inficerebbe la riuscita della gara. 

Non ci resta che aspettare e sperare che tutto vada per il meglio e le competizioni sportive possano svolgersi in ogni parte d’Italia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.