fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Gli infermieri agrigentini e il Collegio Ipasvi in protesta a Palermo

infermieri 3Abbiamo ottenuto udienza e ci auguriamo che quanto promesso dall’assessore regionale per la Salute si concretizzi“.

Lo afferma il presidente degli infermieri agrigentini, Salvatore Occhipinti che oggi ha preso parte con gli altri 300 professionisti provenienti da ogni parte della Sicilia alla manifestazione tenutasi davanti alla sede dell’assessorato per la Salute, in piazza Ziino a Palermo.

Agli infermieri dell’Agrigentino si sono uniti quelli del resto della Sicilia per manifestare contro i criteri “a ribasso” stabiliti dall’assessorato della Salute sulle “Linee di indirizzo regionali per la rideterminazione delle dotazioni organiche” del personale infermieristico e degli operatori di supporto (Oss).

Secondo quanto stabilito con l’assessore Lucia Borsellino, si rivaluteranno i coefficienti per le dotazioni organiche con un tavolo tecnico apposito. E nell’immediato l’assessore valuterà anche la proposta del coordinamento siciliano dei Collegi Ipasvi di stipulare contratti con infermieri liberi professionisti, possessori di partita iva.

Siamo soddisfatti – ha dichiarato il presidente Ipasvi della provincia di Agrigento, Occhipinti – ma rimaniamo vigili perché sia garantita ai cittadini la continuità assistenziale, così come agli infermieri la dignità di una professione che ha una sua centralità in uno Stato che promuove il diritto alla salute per tutti“.

La carenza di organico, che si aggraverà con l’approssimarsi dell’estate cagionando seri problemi nella continuità assistenziale, subirà un duro colpo se la bozza di documento venisse attuato così com’è, determinando anche l’impossibilità di assumere nuovi infermieri e addirittura di creare degli esuberi. 

La protesta puntava a evidenziare anche il demansionamento subito degli infermieri in atto, e soggetto a peggioramento visto l’esiguo numero individuato anche per il personale di supporto: gli infermieri continueranno ad essere utilizzati in mansioni diverse rispetto al profilo di appartenenza.

La delegazione ricevuta in Assessorato ha denunciato le problematiche vissute dagli infermieri siciliani. L’assessore Borsellino ha preso atto e condiviso le problematiche esposte prendendo l’impegno di convocare il coordinamento regionale Ipasvi dopo il tavolo tecnico dell’8 giugno con i sindacati. L’Ipasvi presenterà un documento dettagliato per rivendicare migliori condizioni di lavoro e nuove assunzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.