fbpx
Regioni ed Enti Locali

Il Giardino Botanico di Agrigento ha ospita un campus estivo

Si è parlato anche di legalità al Giardino Botanico di Agrigento in occasione di un recente campus estivo rivolto a bambini e ragazzi tra i sei e i dodici anni.

È il secondo anno consecutivo, infatti, che il Giardino Botanico, di proprietà del Libero Consorzio Comunale di Agrigento, svolge attività estive finalizzate ad educare le giovani generazioni a ricercare, apprezzare e coltivare i valori di legalità e rispetto per l’ambiente.
I partecipati, guidati da Christian Volpe, Raimondo Alletto e Stefania Volpe, con curiosità ed interesse, hanno visitato il grande “polmone verde” ubicato alle porte del Parco archeologico della Valle dei Templi.
Inoltre, in occasione della recente ricorrenza della morte del Giudice Paolo Borsellino, hanno effettuato dei stimolanti laboratori che hanno avuto, quale filo conduttore, il tema del cambiamento delle coscienze siciliane; i giovani, infatti, germogli di cambiamento e legalità.
Tutti i partecipanti stati accolti dal personale dell’ex Provincia nella Sala “Aldo Moro” del Giardino Botanico per il consueto saluto di benvenuto ed un primo briefing sulla storia dell’ex colonia agricola.
Successivamente, guidati da alcuni esperti, hanno visitato il Giardino Botanico nel quale sono presenti circa ventimila piante riferibili ad oltre 300 colture ed essenze diverse, espressioni tipiche della macchia mediterranea.
Oltre al citato inestimabile patrimonio vegetale sono inoltre presenti pregevoli testimonianze archeologiche, quali ipogei e caverne naturali visitabili, reperti fossili, e fenomeni calcarenitici di suggestiva bellezza.
All’ interno del Giardino vi sono inoltre una serie di “terrazze” che sorgono su banchi in tufo, offrendo ai visitatori un’ineguagliabile vista su tutta la Valle dei Templi.
Infine, i partecipanti hanno visitato l’ erbario” che conserva diverse centinaia di essenze erbacee essiccate e catalogate, di cui alcune risalenti al XIX secolo.
Il Giardino dispone di una fitta rete di sentieri, muniti di segnaletica descrittiva delle diverse colture vegetali, che lo rendono piacevolmente fruibile ai visitatori.
Il Giardino Botanico, inoltre, fa parte dell’Ecomuseo del Libero Consorzio che riunisce tutti i beni dell’ex Provincia il cui comune denominatore è il XIX secolo inserendoli al meglio in una rete di strutture, attività, laboratori ed eventi distribuiti sul territorio. Un progetto questo che rafforza il senso di appartenenza e la consapevolezza delle identità locali attraverso il recupero e la riproposizione in chiave dinamico-evolutiva delle radici storiche, culturali e politico-civili delle comunità.
L’Ecomuseo istituito dal Libero Consorzio è uno dei primi in Sicilia costituito esclusivamente da un Ente pubblico.
Il termine indica un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali, patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela, restauro e valorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.