fbpx
Politica

Il ‘piano shock’ di Renzi e Italia Viva: aeroporto ad Agrigento

“Il nostro Comitato condivide a pieno l’idea di un piano shock per l’Italia da trasformare in decreto legge. Il 15 gennaio 2020 Italia Viva presenterà un disegno di legge per rilanciare le opere infrastrutturali già finanziate ma bloccate”.

Lo afferma in una nota il coordinatore di Azione Civile Agrigento Oltre Maurizio Saia.

“Noi del Comitato di Azione Civile Agrigento Oltre, crediamo che il vero piano shock per la nostra provincia sia la realizzazione di un aeroporto. Certo, servono strade, autostrade, ferrovie, porti, ma siamo convinti che la svolta economica possa avvenire in modo definitivo se si riprende il progetto aeroporto ad Agrigento e lo si realizzi. L’impatto economico e sociale sarebbe di importante rilevanza, in un sol colpo potremmo risolvere gran parte dei problemi della nostra provincia”.
“Per questo abbiamo pensato di scrivere a Matteo Renzi e chiesto di “shockare” Agrigento, dei 3 miliardi previsti per i porti e 4 miliardi per gli aereoporti, una parte dovranno riguardare la nostra provincia. Adeguare il porto di Porto Empedocle, diventa indispensabile come è di importanza assoluta la costruzione dell’aeroporto. Inizieremo una campagna asfissiante sul tema aeroporto, chi vorrà veramente cambiare il trend di crescita economica e sociale di questo territorio dovrà caratterizzare la sua azione attraverso proposte shock”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.