fbpx
Cucina

Il Pranzo della Domenica – dessert- cestino di fragole

fragoleLa primavera è alle porte, lo si vede anche dalla presenza, dal fruttivendolo, del frutto tipico della bella stagione: le Fragole.

Oggi per la rubrica “Il pranzo della Domenica”, vi proponiamo un goloso dolce che accontenterà i gusti di tutti: il cestino di fragole. Si tratta di un “contenitore” di pasta frolla con un delicato ripieno di crema pasticcera, il tutto guarnito con fragole fresche. Ecco come realizzarlo:

Ingredienti per la pasta frolla (per una tortiera di 28 cm di diametro)

Farina 00 250 g
Burro freddo di frigo 125 g
Zucchero a velo 100 g
Tuorli 2
Scorza di limone non trattato 1

Per la crema pasticcera

Tuorli 6
Amido di mais (maizena) 45 g
Zucchero 140 g
Latte intero fresco 400 ml
Panna fresca liquida 100 ml
Baccello di vaniglia 1

Per lo sciroppo
Zucchero 100 g
Acqua 100 ml
Succo di limone ½

Per decorare
Fragole 600 g

Per preparare la crostata di fragole fresche, iniziate dalla pasta frolla: in un mixer ponete la farina setacciata, un pizzico di sale ed il burro a pezzetti freddo di frigo. Frullate il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso da versare su un piano di lavoro; create la classica forma a fontana e aggiungete al centro lo zucchero a velo setacciato e la scorza di limone grattugiata.

Versate anche i tuorli ed iniziate ad amalgamare il tutto se preferite prima con la forchetta, poi a mano. Impastate brevemente, giusto il tempo di compattare l’impasto perché la frolla non si scaldi troppo con il calore delle mani e rimanga friabile. Formate un panetto, dategli una forma quadrata e appiattitelo leggermente prima di avvolgerlo nella pellicola; riponetelo in frigorifero per farlo rassodare almeno 30 minuti.

Intanto preparate la crema pasticcera: ponete sul fuoco una casseruola capiente con il latte, la panna (potete omettere la panna ed usare al suo posto 100 ml di latte fresco) e il baccello e i semi di una bacca di vaniglia(potete aromatizzare in alternativa con la scorza di 1 di arancia o di limone). Accendete il fuoco dolce e quando il composto avrà sfiorato il bollore, spegnete il fuoco e lasciate la vaniglia in infusione per almeno 5 minuti. Intanto lavorate i tuorli con lo zucchero con uno sbattitore elettrico per ottenere una crema omogenea. Quando saranno bianchi e spumosi, unite l’amido di mais setacciato e amalgamatelo al resto del composto

Togliete la bacca di vaniglia dal latte e panna scaldati e unite il composto con le uova. Accendete nuovamente il fuoco dolce e mescolate con una frusta continuamente per addensare il composto. Quando la crema sarà ben densa, spegnete il fuoco e versatela in una terrina bassa e ampia, copritela immediatamente con pellicola trasparente a contatto in modo che non si crei la fastidiosa crosticina; quindi fatela raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero poi trasferitela in una sac-à-poche senza bocchetta. Imburrate e infarinate uno stampo da crostata di 28 cm di diametro.

Stendete il panetto di pasta frolla in un disco ampio quanto il diametro della teglia, arrotolatelo sul mattarello e srotolate la pasta frolla sullo stampo. Eliminate i bordi in eccesso passando il mattarello Con i rebbi di una forchetta bucherellate l’impasto sul fondo poi procedete con la cottura: tagliate un cerchio di carta forno delle stesse dimensioni del fondo della crostata e ponetelo sopra di esso, poi aggiungete i pesetti di ceramica (o dei legumi come i fagioli) e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti (160° per 5-10 minuti circa se forno ventilato). Poi sfornatela per togliere i pesetti e la carta da forno e infornate nuovamente per 7-8 minuti (3-4 minuti se forno ventilato). Una volta pronta, fatela raffreddare completamente. Nel frattempo preparate lo sciroppo, versando in un pentolino l’acqua e facendo sciogliere lo zucchero a fuoco dolce. Mescolate e quando inizierà a bollire, aggiungete anche il succo di limone filtrato e lasciate ridurre per qualche istante ancora mentre la fiamma è accesa. Trasferite lo sciroppo in una ciotolina e fatela raffreddare. Poi lavate ed eliminate le foglioline delle fragole, quindi tagliatele a metà per il senso della lunghezza. Ora potete comporre la crostata: sulla base oramai fredda distribuite la crema pasticcera con la sac-à-poche e stendetela uniformemente con il dorso di un cucchiaino. Poi, partendo dai bordi, disponete le fragole tagliate a metà ponete al centro una fragola intera e con le altre metà realizzate dei centri concentrici. Poi spennellate con lo sciroppo tiepido le fragole e ponete la crostata di fragole fresche a raffreddare nel frigorifero per almeno un’ora prima di servirla!

ScrivoLibero vi augura Buon appetito e Buona domenica!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.