fbpx
Cucina

Il pranzo della domenica: -dessert- torta di rose

torta-alle-rose-1Portare la primavera e i suoi fiori in tavola si può. Ecco che per la nostra rubrica “Il pranzo della domenica” vi proponiamo un dolce semplice, gustoso che richiama un romantico bouquet: la torta di rose. Si tratta di un dolce torta facile da preparare, composta da tantissime rose di una pasta soffice e ricoperta da croccanti mandorle. Ecco a voi la ricetta:

Ingredienti:
Per l’impasto:
– 500 gr di farina (meglio scegliere la Manitoba)
– 150 gr di burro
– 100 gr di zucchero
– la scorza di 1 arancia
– 1 panetto di lievito di birra
– 150 ml di latte
– 3 uova
– 100 gr mandorle a lamelle

Per il ripieno:
– 180 gr di burro
– 70 gr di zucchero

Preparazione

Setacciate la farina e mettetela in una ciotola. In una seconda ciotola mettete il lievito di birra e versatevi il latte, il quale non dovrà essere troppo freddo ma dovrà essere a temperatura ambiente. Fate sciogliere bene il lievito nel latte e poi versatelo lentamente nella farina, cominciando così ad impastare: aggiungete la scorza di arancia grattugiata. A parte sbattete le tre uova intere e poi versatele nella base della torta e continuate a impastare. Lavorate la base della torta e a questo punto unite il burro che avrete lasciato ammorbidire. Unite il burro un pezzo alla volta e assicuratevi che l’impasto assorbisca il burro perfettamente.

Continuate ad impastare fino a quando otterrete un’impasto omogeneo e liscio: formate quindi una palla e lasciate lievitare l’impasto per almeno un paio di ore. Mentre l’impasto sta lievitando lavorate sul ripieno: mettete il burro ad ammorbidire e quindi mescolatelo energicamente insieme allo zucchero. Dovrete ottenere una vera e propria crema spumosa e soffice. Finita la lievitazione della base della torta, stendetela su un piano e aiutandovi con un mattarello dategli una forma rettangolare dallo spessore di circa un centimetro. stendete quindi sull’impasto steso la crema ottenuta con il burro e lo zucchero.
Arrotolate l’impasto partendo dalla parte più lunga del rettangolo: a questo punto avrete ottenuto un filone, con un coltello tagliate delle fette da questo rotolo spesse circa 3/4 dita. Prendete quindi la vostra teglia e imburratela per bene. Adagiate i rotolini nella teglia in modo che sia visibile la spirale interna del rotolo. Riempita la teglia tenendo conto che i rotolini lieviteranno e si gonfieranno ancora: lasciate un po’ di spazio tra un rotolino e l’altro. Lasciate che la torta cominci la sua lievitazione fuori dal forno: fatela quindi riposare per circa un’ora. Quindi spennellate la superficie della torta con del burro ammorbidito e versateci sopra le lamelle di mandorle. Infornate a 160 gradi per circa un’ora: servite dopo aver fatto riposare la torta.

La redazione di ScrivoLibero vi augura buon appetito e buona domenica!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.